T-Mobile ha annunciato di essere stata scelta come fornitore di soluzioni wireless dal Dipartimento della Marina degli Stati Uniti nell'ambito del contratto Spiral 4 da 2,67 miliardi di dollari. Questo nuovo contratto darà a tutte le agenzie del Dipartimento della Difesa la possibilità di effettuare ordini di servizi e apparecchiature wireless da T-Mobile per i prossimi dieci anni. Con Spiral 4, il Dipartimento della Difesa avrà l'opportunità di sfruttare la rete 5G leader di T-Mobile per soluzioni wireless che soddisfino le esigenze in evoluzione delle operazioni governative.

Il contratto completo, a più aggiudicazioni, comprende soluzioni voce, dati, soluzioni wireless fisse, Internet of Things e soluzioni di gestione della mobilità. Contribuirà a garantire una connettività robusta e affidabile per le attività governative, dalle comunicazioni mission critical alle soluzioni di rete che servono il personale militare e le agenzie civili federali.

Questo nuovo contratto sostituisce la precedente iterazione, Spiral 3, in risposta ai cambiamenti degli standard industriali e ai progressi tecnologici. Da quando ha partecipato a Spiral 3 a partire dal 2017, T-Mobile ha ampliato in modo significativo la sua gamma di servizi per le operazioni governative. Ha lanciato 5G Advanced Network Solutions, un portafoglio completo di soluzioni e applicazioni 5G all'avanguardia?

come le reti private e ibride 5G? che soddisfano le esigenze specifiche di performance delle agenzie governative. T-Mobile ha anche presentato Government Internet, una soluzione wireless fissa 5G che può funzionare come connessione internet principale o come backup illimitato, migliorando l'affidabilità e il supporto per le comunicazioni critiche.

T-Mobile e 3rd Eye Technologies stanno rendendo più facile per le agenzie governative rimanere conformi alle leggi federali sull'archiviazione dei messaggi, con una soluzione pronta all'uso che cattura e archivia in modo sicuro i registri dei messaggi SMS e MMS. E in futuro, le agenzie governative potrebbero sfruttare la partnership di T-Mobile con SpaceX, che mira a fondere la rete di T-Mobile con le capacità satellitari di Starlink, con l'obiettivo di fornire una connettività innovativa e quasi universale.