Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON

TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI S.P.A.

(TAS)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieAgendaSocietÓFinanzaDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

TAS Tecnologia Avanzata dei Sistemi S p A : Approvati i risultati del primo trimestre 2021 -

14-05-2021 | 17:45

Milano, 14 maggio 2021

COMUNICATO STAMPA

TAS

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL RESOCONTO

INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2021

PROSEGUE LA CRESCITA DI TUTTI GLI INDICATORI ECONOMICI

CRESCITA A DOPPIA CIFRA DELL'EBITDA, +66%

  • Ricavi totali in crescita del 14,2% a 15,2 milioni di Euro rispetto ai 13,3 milioni di Euro del primo trimestre 2020
  • Margine Operativo Lordo (EBITDA) in aumento del 66,6% rispetto al dato del primo trimestre del 2020, attestandosi a 3,9 milioni di Euro rispetto ai 2,3 milioni del 2020
  • Risultato Operativo (EBIT) quasi raddoppiato a 1,8 milioni di Euro rispetto a 1,0 milioni di Euro del primo trimestre 2020
  • Utile netto in significativo miglioramento, pari a 0,8 milioni di Euro, rispetto ai 0,2 milioni di Euro del 31 marzo 2020
  • La Posizione Finanziaria Netta è positiva per 7,6 milioni di Euro, escludendo l'impatto derivante dall'IFRS 16, rispetto ad un valore di 2,0 milioni di Euro del 31 dicembre 2020, in miglioramento di 5,6 milioni di Euro. Liquidità consolidata a 20,5 milioni di Euro rispetto ai 10,6 milioni del 31 dicembre 2020.

Il Consiglio di Amministrazione di TAS S.p.A. (di seguito la "Società" o "TAS"), società leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, presente anche in Europa e in America, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Dario Pardi, ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2021.

Il Presidente Dario Pardi ha così commentato: "I primi mesi del 2021 hanno visto significativi miglioramenti, registrando volumi e marginalità in crescita a doppia e tripla cifra. Siamo perciò soddisfatti dei risultati conseguiti nonostante le difficoltà causate dalla situazione di pandemia, come dimostra anche il numero sempre più alto di clienti che si affidano alle nostre soluzioni tecnologiche e di coloro che ci scelgono come partner strategico nella loro attività. In questo primo trimestre sono proseguiti i progetti in essere in tutte le aree di nostra competenza e sono stati realizzati importanti investimenti, sulla scia dello scorso anno, quando sono stati investiti oltre il 10% dei ricavi, certi che innovare ed aggiornare i nostri servizi e la nostra offerta sia essenziale per mantenere un livello di competitività elevato".

"Nel periodo preso in considerazione - ha sottolineato l'AD Valentino Bravi - abbiamo dimostrato ancora una volta la nostra capacità ad evolverci dinamicamente per rispondere alle sollecitazioni del mercato. In particolare, l'introduzione della normativa PS2D ci vede sempre più protagonisti nell'offrire soluzioni che agevolino gli istituti bancari e i nuovi player del mondo dei pagamenti a cogliere le enormi opportunità offerte da un mercato in continua evoluzione. Lo sviluppo della piattaforma Global Payments Platform (unica nel suo genere, che integra il mondo dei pagamenti interbancari con i pagamenti digitali) sta posizionando il Gruppo TAS come uno dei principali leader del settore non solo nel mercato italiano ma anche in diversi Paesi europei. Inoltre, in questi mesi abbiamo completato il progetto di sviluppo e messa in esercizio presso diversi clienti della piattaforma Aquarius - presente in oltre l'80% delle banche italiane e alcune europee -, che si qualifica come la soluzione più flessibile, completa ed aggiornata per la Tesoreria Bancaria, la gestione dei Collateral, il Liquidity Management e il progetto di consolidamento T2/T2S.

1

Le banche stanno poi investendo un budget sempre maggiore per rispondere alla necessità di conversione digitale e al nuovo modello operativo legato al Coronavirus, un altro processo nel quale giochiamo un ruolo primario. Spostando l'attenzione alla politica di investimento aziendale, a nche nel primo semestre 2021 abbiamo portato avanti il piano pluriennale di investimenti per adeguare la nostra offerta alle più recenti esigenze tecnologiche (micro servizi) e funzionali della nostra clientela. I risultati ottenuti - come ad esempio la crescita dei ricavi in Italia e soprattutto all'estero, ei grazie anche al consolidamento della Società Infraxis acquisita lo scorso anno - sono la conferma che le decisioni strategiche, supportate dagli ingenti investimenti effettuati degli ultimi anni, sono corrette."

Dati al 31/03/2021

Il seguente prospetto riassume i principali risultati economico-finanziari del Gruppo al 31 marzo 2021 che includono gli effetti economici del Gruppo Infraxis acquisito in data 30 giugno 2020.

GRUPPO TAS (migliaia di Euro)

31.03.2021

31.03.2020

Var.

Var %

Ricavi totali

15.217

13.328

1.889

14,2%

- di cui caratteristici

15.105

13.250

1.855

14,0%

- di cui non caratteristici

113

78

35

44,9%

Margine operativo lordo (Ebitda1)

3.855

2.314

1.541

66,6%

% sui ricavi totali

25,3%

17,4%

8,0%

45,9%

Risultato operativo (Ebit)

1.835

967

868

89,8%

% sui ricavi totali

12,1%

7,3%

4,8%

66,2%

Risultato ante imposte

1.680

757

923

>100%

% sui ricavi totali

11,0%

5,7%

5,4%

94,4%

Utile/(Perdita) netta di Gruppo del periodo

816

188

628

>100%

% sui ricavi totali

5,4%

1,4%

4,0%

>100%

GRUPPO TAS (migliaia di Euro)

31.03.2021

31.12.2020

Var.

Var %

Totale Attivo

114.913

105.481

9.432

8,9%

Totale Patrimonio Netto

39.171

38.611

560

1,5%

Patrimonio Netto attribuibile ai soci della controllante

38.544

37.968

576

1,5%

Posizione Finanziaria Netta

(620)

(5.982)

5.362

89,6%

- di cui liquidità

20.539

10.639

9.900

93,1%

- di cui debiti verso banche ed altri finanziatori

(12.967)

(8.597)

(4.370)

(50,8%)

- di cui debiti per leasing (IFRS 16)

(8.192)

(8.024)

(168)

(2,1%)

Dipendenti a fine periodo (numero)

545

560

(15)

(2,7%)

Dipendenti (media del periodo)

545

525

20

3,8%

Risultati al 31 marzo 2021

I Ricavi totali del Gruppo, costituiti per la quasi totalità dai Ricavi core, si attestano a 15,2 milioni

1 IAP: L'EBITDA (Earrning Before Interest Taxes Depreciations and Amortizations - Margine Operativo Lordo) rappresenta un indicatore alternativo di performance non definito dagli IFRS ma utilizzato dal management della Società per monitorare e valutare l'an damento operativo della stessa, in quanto non influenzato dalla volatilità dovuta agli effetti dei diversi criteri di determinazione degli imponibili fiscali, dall'ammontare e caratteristiche del capitale impiegato nonché dalle relative politiche di ammortamento. Tale indicatore è definito per il Gruppo come Utile/(Perdita) del periodo al lordo degli ammortamenti e svalutazioni di immobilizzazioni materiali e immateriali, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito.

2

di Euro al 31 marzo 2021 rispetto ai 13,3 milioni di Euro del corrispondente periodo dell'esercizio precedente, con una crescita a doppia cifra pari al 14,2%.

I Ricavi core, costituiti da licenze software e relative manutenzioni (36,1%), royalties, canoni di utilizzo e servizi SAAS (12,1%), canoni di assistenza e servizi professionali (51,8%), crescono del 14,0% a 15,1 milioni di Euro al 31 marzo 2021.

I ricavi in Italia crescono del +7,3%, mentre all'estero crescono del 39,8% % (+1,1 milioni di Euro), grazie anche all'impatto del Gruppo Infraxis, (1,9 milioni di Euro) acquisito con effetto economico nel consolidato dal 1 luglio 2020.

L'Ebitda del periodo è in crescita del 66,6% a 3,9 milioni di Euro rispetto ai 2,3 milioni del primo trimestre del 2020, con un'incidenza sui ricavi totali del 25,3% rispetto al 17,4% del 2020 (di cui 1,5 milioni di Euro dal Gruppo Infraxis).

Il Risultato operativo del periodo è quasi raddoppiato a 1,8 milioni di Euro rispetto a 1,0 milioni di Euro del primo trimestre del 2020. Tale valore è influenzato da ammortamenti per 2,0 milioni di Euro.

Il Risultato netto del periodo, dopo imposte correnti e differite per 0,9 milioni di Euro, è in netto miglioramento con un utile pari a 0,8 milioni di Euro, rispetto ai 0,2 milioni di Euro al 31 marzo 2020.

La Posizione Finanziaria Netta, escludendo l'impatto derivante dall'IFRS 16, è positiva per 7,6 milioni di Euro rispetto ad un valore di 2 milioni di Euro del 31 dicembre 2020, in miglioramento di 5,6 milioni di Euro. Includendo l'impatto dell'IFRS 16, la Posizione Finanziaria Netta è negativa per 0,6 milioni di Euro rispetto ad un valore negativo 6 milioni di Euro del 31 dicembre 2020. Le disponibilità liquide si attestano a 20,5 milioni di Euro, in miglioramento di 9,9 milioni di Euro rispetto ai 10,6 milioni di Euro al 31 dicembre 2020. L'incremento è legato per 5 milioni di Euro al finanziamento acceso dalla controllata Global Payments con Ubi Banca (ora Intesa SanPaolo) e per 4,9 milioni di Euro alla generazione di cassa del periodo, principalmente legata alla stagionalità degli incassi storicamente prevista nei primi mesi dell'anno per effetto della fatturazione annuale delle manutenzioni e canoni di utilizzo sui prodotti software installati di cui 2,4 milioni di Euro generati dal Gruppo Infraxis.

Andamento dell'attività operativa

Nel corso del periodo sono proseguiti gli investimenti del Gruppo nelle diverse aree e si è rafforzata l'azione di mercato nei paesi europei nonché la definizione di partnership strategiche per lo sviluppo del business del Gruppo. In particolare, si segnala:

  • per l'area Mercati Finanziari e Tesoreria: il proseguimento dei progetti di sviluppo della piattaforma Aquarius, per gestire la liquidità, secondo i principi di Basilea 3, in modo integrato per titoli, cash e collateral. Aquarius è concepito in particolare per il mercato Europeo e integrato alle piattaforme Target2 e Target 2 Securities oltre che ai sistemi di triparty collateral management. Grazie all'operato del gruppo di lavoro interbancario per il progetto dell'eurosistema Consolidation T2/T2S, creato e coordinato da TAS con il supporto dei
    Partner KPMG e Accenture, la soluzione Aquarius si qualifica come la piattaforma più flessibile, completa ed aggiornata a disposizione delle Banche impegnate negli sfidanti impatti di compliance generati dalla nuova infrastruttura di regolamento della Banca Centrale Europea che sostituirà in modalità big bang i sistemi attuali a partire da novembre 2022;
  • per l'area Monetica: il proseguimento degli sviluppi evolutivi sulla piattaforma CashLess
    3.0® per il mercato Italia, nonché il rafforzamento della soluzione ACS con l'introduzione della Risk Based Authentication per l'autenticazione sicura dei cardholder secondo il protocollo EMVCo 3DSecure2.0; anche la soluzione Fraud Protect, corredata di modelli

3

predittivi riguardanti transazioni di pagamento basati su carte ma anche su bonifici e pagamenti istantanei, viene rafforzata con particolare attenzione alle implicazioni della normativa PSD2 in tema di Strong Customer Authentication exemption e Transaction Risk Analysis; predisposti inoltre i componenti Payment Intelligence e Harmonizer Hub pensati per semplificare le analisi comportamentali sui Big data delle transazioni della clientela; in fase avanzata di sviluppo anche l'ulteriore modulo all'interno di Fraud Protect dedicato al Sanction Screening delle transazioni di pagamento, attività obbligatoria in ambito Transaction Banking ai fini Anti Money Laundering. Per il mercato estero, Infraxis ha proseguito nello sviluppo del prodotto Paystorm per la sua clientela internazionale e quella specifica per il mercato brasiliano con il partner Swap. Inoltre Infraxis AG ha arricchito le funzionalità del prodotto di testing IQS. Sono inoltre progredite sotto il coordinamento di TAS International le attività di integrazione tra la suite Card 3.0 I.E. (International Edition) e il prodotto PayStorm, con il rebranding dell'intera suite Card 3.0 I.E. sotto il nome PayStorm;

  • per l'area dei Sistemi di Pagamento: il proseguimento delle attività di sviluppo e ampiamento della soluzione TAS TPP Enabler, a seguito dell'interesse dimostrato dalle
    Banche e Terze Parti candidate ad operare come PISP/AISP/CISP in risposta alle sollecitazioni e opportunità introdotte dalla PSD2 e l'implementazione della piattaforma GPP- Global Payment Platform per i soggetti medesimi; proseguono anche gli sviluppi della piattaforma Network Gateway3.0 riferiti alle evoluzioni dell'interfaccia di accesso ESMIG ai nuovi Target Services dell'Eurosistema (T2/T2S/TIPS);
  • per l'area Financial Value Chain: il rafforzamento dell'offerta della suite PayTAS per l'eGovernment per l'accesso al Nodo dei Pagamenti da parte di PSP (Payment Service Providers) ed Enti della Pubblica Amministrazione centrale e locale, in linea con le evoluzioni dettate da PagoPA S.p.A, la società pubblica, con la mission di una capillare diffusione del sistema di pagamenti e servizi digitali nel Paese. Prosegue inoltre la rivisitazione funzionale e tecnologica (a microservizi) della soluzione di e-Banking e Corporate Banking per clientela business, anche in ottica PSD2 e consumer;
  • per l'area 2ESolutions: il proseguimento del progetto di riposizionamento dell'offerta di TAS da soluzione proprietaria a proposizione di mercato, con focus sul Cloud, la Customer eXperience e la Social business collaboration, con prospettiva di respiro internazionale, costruita a partire dalle Oracle Cloud Applications.

A livello geografico prosegue l'azione di mercato in Europa, nel Nord America e in America Latina dove l'offerta di Issuing e Processing coniugata con la proposizione in Cloud sta riscuotendo successo grazie alla elevata flessibilità di modello operativo e alla significativa riduzione del time-to- market nell'emissione di nuovi prodotti di carte di pagamento. In Brasile, per effetto dell'acquisizione da parte di TAS Brasil di quote societarie della società Swap Processamento de Dados, e il commitment da parte di quest'ultima a basare la propria offerta di monetica e processing sulla piattaforma PayStorm, da un lato sono stati lanciati nuovi servizi per i clienti diretti di Swap e dall'altro si è intensificata l'attività commerciale con vari nuovi clienti potenziali che consentiranno di attivare anche nuovi prodotti e servizi forniti direttamente da Swap.

Continua anche l'attività di integrazione tra la piattaforma PayStorm e le soluzioni T24/Transact e Infinity del Partner Temenos, facilitata dalla partnership con ITSS, tra i maggiori System Integrator del leader mondiale di soluzioni di core banking. Lo scouting di mercato congiunto coi Partner prosegue senza limitazioni geografiche.

A livello Italia prosegue l'affermazione di Aquarius come soluzione di tesoreria in grado di traguardare la sfida della Consolidation T2/T2S, e l'azione di promozione della Global Payment Platform verso attori non bancari nuovi entranti nell'ecosistema pagamenti grazie alla PSD2.

4

Eventi di rilievo avvenuti nel primo trimestre 2021

  • In data 8 febbraio 2021 la società controllata Global Payments ha acceso, presso UBI Banca S.p.A. (ora Intesa SanPaolo), un finanziamento bancario di 5 milioni di Euro che prevede n. 6 rate mensili di pre-ammortamento a partire dal 8 marzo 2021 e n. 30 rate mensili di rimborso. Contestualmente la società ha proceduto, con lo stesso istituto di credito, alla stipulazione di un contratto di Interest Rate Swap di seguito dettagliato:

Tipo di

Data

Scadenza

Tasso

Tasso

Nozionale

Banca di

operazione

iniziale

parametro

parametro

in Euro

riferimento

finanziaria

Banca

Cliente

Euribor 3m +

IRS

08/02/2021

08/02/2024

Euribor 3m

Spread 1,05%

5.000.000

INTESA

Trattasi di operazioni di copertura gestionale del rischio del tasso di interesse derivante dal finanziamento acceso con Intesa SanPaolo.

  • A febbraio 2021, il laboratorio LEAT dell'Università della Costa Azzurra (UCA Université Cote d'Azur), parte del CNRS (Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica) francese, ha avviato una partnership con TAS Group per testare le prestazioni ed esplorare le prospettive per una distribuzione su larga scala della blockchain, applicata alla protezione ed autenticazione di dati per l'attivazione di contratti intelligenti (Smart Contract). Queste nuove tecnologie si pensa possano rivoluzionare nei prossimi anni il modo in cui vengono gestiti i reclami relativi ai sinistri tra veicoli.
  • in data 2 marzo 2021 TAS France e Symag, l'innovativo provider di soluzioni e servizi di fidelizzazione, incasso e loyalty in ambito Retail del Gruppo BNP Paribas, hanno stretto una partnership tecnologica per consentire ai clienti di Symag di attivare in tempi rapidi le soluzioni di quest'ultima in modalità SaaS con disponibilità 24/7.
  • in data 16 marzo 2021 Cascade, emittente e processor basato negli Stati Uniti, ha annunciato l'imminente lancio della carta prepagata Visa® THAT ™. THAT sarà il primo card program offerto da Cascade interamente basato sulla piattaforma di Issuing PayStorm, la soluzione TAS Group sviluppata a microservizi e basata su advanced API.

Eventi successivi alla chiusura dell'esercizio

  • In data 29 aprile 2021 l'Assemblea ordinaria degli azionisti della Società ha approvato la destinazione del risultato dell'esercizio 2020 che è stato destinato come segue:
    • per Euro 829.873,12, alla riserva legale ex art. 2430 cod. civ.;
    • per Euro 15.767.589,36 a nuovo.

Covid-19 - Richiamo di attenzione sull'informativa finanziaria

In ottemperanza agli obblighi previsti dal richiamo di attenzione n. 1/21 emanato da Consob il 16 febbraio 2021, relativo all'informativa finanziaria che gli emittenti devono fornire alla luce delle conseguenze della pandemia da Covid-19 (in linea con le raccomandazioni pubblicate dall'ESMA

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

TAS - Tecnologia Avanzata dei Sistemi S.p.A. published this content on 14 May 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 14 May 2021 15:44:02 UTC.


ę Publicnow 2021
Tutte le notizie su TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI S.P.A.
21/09TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI : Posticipata entro il 15 ottobre 2021 la data del cl..
PU
21/09TAS: posticipato al 15/10 closing deal Elidata
DJ
15/09TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI : nell'ambito della suite Aquarius completa l'offerta..
PU
14/09TAS: di nuovo in classifica IDC FinTech Rankings 2021
DJ
10/09TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI : Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 ..
PU
10/09TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI : Pubblicazione della relazione finanziaria semestral..
PU
09/09TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI : Approvati i risultati del primo semestre 2021 -
PU
09/09TAS: utile netto 1* sem a 0,3 mln (0,5 mln 1* sem 20)
DJ
09/09TAS: utile nettto 1* sem a 0,3 mln (0,5 mln 1* sem 20)
DJ
09/09L'agenda di oggi
DJ
Pi¨ notizie
Dati finanziari
Fatturato 2020 58,8 M 68,7 M -
Risultato netto 2020 8,82 M 10,3 M -
Indebitamento netto 2020 6,42 M 7,51 M -
P/E ratio 2020 14,9x
Rendimento 2020 -
Capitalizzazione 165 M 193 M -
VS / Fatturato 2019 3,33x
VS / Fatturato 2020 2,34x
N. di dipendenti -
Flottante 26,8%
Grafico TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI S.P.A.
Durata : Periodo :
TAS Tecnologia Avanzata dei Sistemi S.p.A.: grafico analisi tecnica TAS Tecnologia Avanzata dei Sistemi S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica TAS TECNOLOGIA AVANZATA DEI SISTEMI S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaNeutraleRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Dirigenti e Amministratori
Valentino Bravi Chief Executive Officer & Director
Dario Pardi Chairman & Investor Relations Contact
Roberta Viglione Independent Non-Executive Director
Giancarlo Maria Albini Independent Non-Executive Director
Martino Maurizio Pimpinella Independent Non-Executive Director
Settore e Concorrenza