Bene le banche, in luce Erg

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 30 mag - Aprono deboli le Borse europee frenate dalla chiusura in calo di ieri di Wall Street, dove sono prevalse le pressioni dovute dal rialzo dei rendimenti dei titoli del Tesoro e dai timori sull'inflazione, e da quella delle Borse asiatiche, con il Nikkei a -1,3%. Il Ftse Mib di Milano registra così una flessione dello 0,4% in avvio per poi portarsi a +0,1%. Sulla stessa linea il Cac di Parigi, che apre a -0,2% e ora guadagna lo 0,1%. Deboli il Dax di Francoforte (-0,2%), l'Aex di Amsterdam (-0,3%) e il Ftse 100 di Londra (-0,2%), mentre viaggia positivo l'Ibex di Madrid (+0,4%). Gli investitori attendono i dati sull'inflazione Usa e Ue in calendario domani, per capire quali saranno le prossime mosse delle banche centrali, con la Bce pronta a effettuare un primo taglio dei tassi la prossima settimana e la Fed che appare invece più cauta.

Sull'azionario, a Piazza Affari scivola Pirelli (-4,8%) dopo che Silk Road ha ceduto il del 9% del capitale, corrispondente all'intera partecipazione detenuta dal gruppo cinese della Bicocca, con un prezzo scontato di circa l'8% sul valore di Borsa alla chiusura di ieri. Vendite anche su Tim (-5,4%), che ieri sera a mercati chiusi ha reso noto i conti del primo trimestre. Si porta in positivo Iveco (+0,4%) dopo una partenza in flessione di 5 punti percentuali. In luce il comparto bancario con Bper (+1,9%), Mps (+1,4%) e Banco Bpm (+0,8%). In testa al listino Erg a +2,5%.

Sul fronte dei cambi, prosegue la debolezza dell'euro che vale 1,079 dollari (da 1,081 di ieri) e passa di mano a 169,1 yen (da 170,3), mentre il biglietto verde scambia a 156,7 yen (157,5). In calo il prezzo del petrolio con il Wti di luglio che cede lo 0,27% a 79,02 dollari al barile e il Brent di pari scadenza a 83,38 dollari (-0,26%). Scende anche il gas ad Amsterdam dello 0,97% attestandosi a 33,55 euro al MWh.

Mar-

(RADIOCOR) 30-05-24 09:28:01 (0189)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

May 30, 2024 03:28 ET (07:28 GMT)