Gas e petrolio in rialzo

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 29 mag - Borse europee deboli in avvio, risentendo della chiusura contrastata registrata la vigilia da Wall Street e dell'andamento in calo delle piazze asiatiche, con Tokyo che ha perso lo 0,8%. Gli investitori sono cauti nell'attesa dei dati sull'inflazione sia europea, sia americana in calendario venerdì e determinanti per le politiche monetarie. Gli economisti, comunque, sono quasi certi che la Bce la prossima settimana procederà a un taglio dei tassi di interesse, mentre la Fed prenderà tempo. Francoforte segna un calo dello 0,24%, Parigi dello 0,38%, Madrid dello 0,25% e Londra dello 0,11%. A Milano il Ftse Mib va giù dello 0,15%, con lo spread a 130 punti.

A Piazza Affari hanno sbandato le Mps, segnando un iniziale calo del 3% poi ridotto all'1,4%. Le azioni risentono della notizia che la gip di Milano, Teresa De Pascale, ha richiesto l'apertura di indagini relativamente ai bilanci del 2016 e 2017, con l'ipotesi di truffa aggravata ai danni dello Stato per la ricapitalizzazione precauzionale da 5,4 miliardi che fu effettuata nel 2017. Ipotesi sulla quale però i pm avevano già chiesto l'archiviazione. Difendono invece le posizioni le altre banche e Unicredit sale dello 0,4%. E' sotto i riflettori Telecom Italia (-0,2%) nel giorno del cda chiamato a esaminare i numeri del primo trimestre.

Sul fronte dei cambi, l'euro vale 1,0857 dollari (ieri a 1,0875) e passa di mano a 170,5 yen (170,67), mentre il biglietto verde scambia a 157 yen (156,93). Il gas si attesta a 34,1 euro al MWh (+1,68%) mentre è in rialzo il valore del greggio: il Wti di luglio scambia a 80,2 dollari al barile (+0,46%) e il Brent del Mare del Nord a 84,55 dollari al barile (+0,3%).

emi-

(RADIOCOR) 29-05-24 09:28:15 (0181)NEWS 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

May 29, 2024 03:28 ET (07:28 GMT)