Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Tenaris S.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    TEN   LU0156801721

TENARIS S.A.

(TEN)
  Rapporto
Tempo differito Borsa Italiana  -  17:36:27 03/02/2023
15.26 EUR   -0.59%
03/02COMMENTO ENERGY BORSA: bene Saipem e Eni
DJ
02/02BORSA: Milano in rialzo, Tim in rally
DJ
02/02Mib torna sotto 27.000; attesa per BCE e BoE
AN
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivatiFondi 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

MILAN MARKET CLOSE: Europee su; migliora fiducia consumatori Eurozona

22-11-2022 | 17:56

(Alliance News) - Le borse europee chiudono in rialzo, martedì, inclusa Londra, dove le stime dell'OCSE hanno precisato che l'economia si contrarrà più di tutti i Paesi del G7, a causa anche di un'inflazione dolorosa esacerbata dalla carenza di lavoratori.

Così, il FTSE Mib guadagna l'1,0% a 24.590,50. In Europa, il CAC 40 di Parigi termina in rialzo dello 0,4% a 6.662,89, il FTSE 100 di Londra chiude in verde dell'1,0% a 7.452,84, mentre il DAX 40 di Francoforte finisce in attivo dello 0,3% a 14.422,35.

"Oggi i mercati europei hanno fornito un'area di ottimismo, con le azioni che hanno sovraperformato le loro controparti statunitensi nonostante i timori per la crescita sollevati dall'OCSE. Quanto i mercati stiano ascoltando l'OCSE è discutibile, con sia il FTSE 100 che la sterlina che guadagnano terreno nonostante le affermazioni secondo cui vedremo un misero 0,2% nel 2024 dopo la contrazione del prossimo anno", ha commentato Joshua Mahony, senior market analyst di IG.

La Germania è l'unico altro paese del G7 destinato a vedere una contrazione del prodotto interno lordo il prossimo anno, con un calo dello 0,3%, secondo il rapporto.

L'Italia vedrà solo una crescita irrisoria dello 0,2%, mentre gli Stati Uniti registreranno un'espansione dello 0,5%, con il PIL destinato a salire dello 0,6% in Francia e dell'1,0% in Canada e dell'1,8% in Giappone.

"Mentre gli effetti della Brexit sono stati in gran parte mascherati dalla pandemia di Covid, le prospettive rimangono fosche sulla capacità di uscire da questa crisi attuale. Tuttavia, con la Banca d'Inghilterra che probabilmente assumerà una posizione più accomodante una volta che l'inflazione sarà sotto controllo, la capacità di prevedere quando il Regno Unito tornerà in salute dipenderà dalla riduzione dei prezzi. Sfortunatamente, l'OCSE prevede che il prezzo massimo dell'energia nel Regno Unito servirà a sollevare l'inflazione, limitando così la capacità di combattere la stagflazione che dovrebbe dominare il 2023", ha concluso l'esperto.

Tra gli altri macro di giornata, la Commissione europea ha reso noto che nel novembre 2022, la stima flash dell'indicatore della fiducia dei consumatori ha continuato la sua ripresa, migliorando di 2,8 punti nell'UE e di 3,6 punti nell'area dell'euro.

La fiducia dei consumatori dell'Eurozona si attesta quindi a meno 23,9, battendo le stime del mercato che la attendeva a meno 26 e in ripresa rispetto al meno 27,5 registrato a ottobre.

Fra i listini minori italiani, il Mid-Cap raccoglie lo 0,5% a 39.550,98, lo Small-Cap termina in verde dello 0,4% a 27.798,59, mentre l'Italia Growth chiude in verde dello 0,1% a 9.288,67.

Sul Mib, a fare la voce grossa sono ancora le oil Tenaris ed Eni, su del 6,6% e 4,5%.

Lunedì l'Arabia Saudita ha smentito la notizia secondo cui i produttori di petrolio starebbero discutendo un aumento della produzione per la prossima riunione, affermando che il taglio approvato il mese scorso rimarrà in vigore fino alla fine del 2023.

Il Wall Street Journal ha riferito lunedì che l'Arabia Saudita, che co-leader del cartello OPEC+ insieme alla Russia, e altri membri stavano considerando un "aumento fino a 500.000 barili al giorno".

Ma l'agenzia di stampa ufficiale saudita ha dichiarato lunedì sera che il ministro dell'Energia, il principe Abdulaziz bin Salman, "smentisce categoricamente" la notizia.

Bene anche Telecom Italia che, in ripresa, termina in rialzo del 3,5%. Il governo va avanti sul dossier Telecom Italia e il gruppo riprende, dopo lo scivolone di ieri, la sua marcia in Piazza Affari. La sensazione "è che in queste due settimane si faranno dei passi avanti sulla Rete unica e sul riassetto di TIM, gravata da EUR24,7 miliardi di debito finanziario netto. Anche per non ritardare la spesa dei fondi del PNRR sulle infrastrutture di rete di nuova generazione", come commenta Francesco Bonazzi ad Alliance News.

Enel sale dello 0,5% in chiusura. Martedì ha dichiarato di puntare a tagliare il debito e aumentare i profitti nei prossimi tre anni.

Tra il 2023 e il 2025 prevede un programma di dismissioni del valore di EUR21 miliardi, volto a ridurre il debito e a focalizzare la propria presenza nelle sue regioni chiave, vale a dire Italia, Spagna, Stati Uniti, Brasile, Cile e Colombia.

Sul Mid, El.En. è in vetta con un più 4,0%. Martedì ha comunicato che la sua collegata americana Accure Acne ha annunciato di aver ottenuto dalla FDA l'autorizzazione alla vendita negli USA del sistema Accure Laser per il trattamento dell'acne vulgaris dalla forma lieve a quella grave.

Attraverso Quanta System, il gruppo El.En. detiene oggi circa il 15% delle azioni di Accure Acne.

Seguono Industrie De Nora, in verde del 3,0%, e Fincantieri, su del 2,8%. La società ha annunciato martedì di aver stipluato, attraverso la controllata VARD, un contratto da EUR200 milioni con Prysmian - che sale dell'1,0% sul Mib - per la realizzazione di una nave posacavi, che sarà pienamente operativa entro il primo trimestre del 2025.

Brunello Cucinelli - su dello 0,7% - ha fatto sapere lunedì di aver firmato con EssilorLuxottica un accordo esclusivo di licenza per la progettazione, produzione e distribuzione di occhiali da vista e da sole "Brunello Cucinelli", che legherà le due realtà per il prossimo decennio.

Iren, su dello 0,2%, ha fatto sapere lunedì che l'agenzia Fitch Ratings ha confermato per il Gruppo Iren il Long-Term Issuer Default Rating a "BBB" con outlook "Stable".

È stato inoltre confermato il Long-Term Senior Unsecured Rating a "BBB.

Tra i ribassisti ci sono invece Italmobiliare, giù dell'1,8%, e Banca Monte dei Paschi di Siena, in rosso dello 0,9%.

Sullo Small, TXT e-solutions raccoglie l'1,2%. La società ha fatto sapere lunedì di aver sottoscritto un accordo vincolante di investimento per l'acquisizione del 100% del capitale della TLogos. Il closing è previsto entro il 31 dicembre 2022.

algoWatt termina giù del 2,8%. La società ha comunicato di aver stipulato un importante accordo quadro con una multinazionale europea, leader nei settori strategici dell'elettrificazione, automazione e digitalizzazione, per la fornitura di servizi professionali per la progettazione e sviluppo software per i sistemi di telecontrollo della distribuzione elettrica.

d'Amico International Shipping è in vetta con un più 7,8%, seguito da ePrice, in verde del 6,1%.

Tra le PMI, Illa termina in attivo del 17%.

Bene anche Racing Force, che martedì ha annunciato un accordo pluriennale con il Repco Supercars Championship per l'introduzione dell'innovativa tecnologia Driver's Eye sviluppata e brevettata da Zeronoise, la divisione di Racing Force Group nel settore dell'elettronica.

Il titolo raccoglie il 3,5%.

Visibilia Editore cede il 18% ed è il peggiore tra i ribassiti. Male anche Lifestyle Group, giù del 10%.

A New York, il Dow Jones è in verde dello 0,8%, l'S&P è in rialzo dello 0,6%, mentre il Nasdaq raccoglie lo 0,3%.

Tra le valute, l'euro passa di mano a USD1,0274 contro USD1,0241 di lunedì in chiusura azionaria europea. La sterlina scambia a USD1,1868 da USD1,1789 di lunedì sera.

Tra le commodity, il Brent vale USD89,04 al barile da USD83,11 al barile di lunedì sera. L'oro, invece, scambia a USD1.740,85 l'oncia da USD1,735.15 l'oncia di lunedì in chiusura.

Nel calendario economico di mercoledì, alle 0915 CET dalla Francia sono attesi l'indice PMI manifatturiero e l'indice dei direttori degli acquisti.

Alle 0930 CET tocca alla Germania, con l'indice PMI composito e l'indice dei direttori degli acquisti del settore servizi.

Alle 1000 CET, invece, arriveranno gli stessi dati dall'EU, seguiti da quelli di UK alle 1030 CET.

Alle 1300 CET, in USA saranno resi noti i dati sui mutui mentre alle 1400 CET toccherà ai permessi di costruzione e alle 1430 CET ai principali ordinativi di beni durevoli e alle richieste di sussudi di disoccupazione.

Nel pieno pomeriggio, alle 1545 CET arriveranno l'indice S&P Global PMI composito e l'indice dei direttori agli acquisti del terziario mentre alle 1600 CET usciranno i dati sulle vendite delle nuove abitazioni.

Tra le società quotate a Piazza Affari non sono previsti particolari appuntamenti.

Di Chiara Bruschi; chiarabruschi@alliancenews.com

Copyright 2022 Alliance News IS Italian Service Limited. Tutti i diritti riservati.

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ALGOWATT S.P.A. -2.12%0.646 Prezzo in differita.31.47%
BRUNELLO CUCINELLI S.P.A. 4.12%80.9 Prezzo in differita.12.45%
D'AMICO INTERNATIONAL SHIPPING S.A. 2.88%0.3925 Prezzo in differita.2.28%
ENEL S.P.A. -0.37%5.362 Prezzo in differita.7.00%
ENI SPA 0.68%13.844 Prezzo in differita.3.49%
EPRICE S.P.A. -0.83%0.0119 Prezzo in differita.33.33%
FINCANTIERI S.P.A. -0.16%0.6205 Prezzo in differita.17.15%
FTSE MIB INDEX -0.55%26950.74 Prezzo in differita.14.32%
ILLA S.P.A. 0.00%0.0025 Prezzo in differita.-16.67%
IREN SPA -3.73%1.653 Prezzo in differita.16.96%
RACING FORCE S.P.A. -0.39%5.15 Prezzo in differita.-6.00%
TELECOM ITALIA S.P.A. -1.22%0.2835 Prezzo in differita.32.69%
TEN LIFESTYLE GROUP PLC 1.43%88.5 Prezzo in differita.13.46%
TENARIS S.A. -0.59%15.26 Prezzo in differita.-5.74%
TXT E-SOLUTIONS S.P.A. 2.18%15.02 Prezzo in differita.14.49%
Tutte le notizie su TENARIS S.A.
03/02COMMENTO ENERGY BORSA: bene Saipem e Eni
DJ
02/02BORSA: Milano in rialzo, Tim in rally
DJ
02/02Mib torna sotto 27.000; attesa per BCE e BoE
AN
02/02Mib sopra 27.000; guida TIM ma giù i petroliferi
AN
01/02BORSA: commento di chiusura
DJ
01/02COMMENTO ENERGY BORSA: andamento contrastato nel pomeriggio
DJ
01/02BORSA: Milano sale ancora, bene le banche
DJ
01/02COMMENTO ENERGY BORSA: comparto stabile in mattinata
DJ
01/02Piazza Affari tutta su; Mib a 26.780 prima dei PMI
AN
31/01COMMENTO ENERGY BORSA: vendite sui petroliferi
DJ
Altre news
Raccomandazioni degli analisti su TENARIS S.A.
Altre raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2022 11 607 M - 10 696 M
Risultato netto 2022 2 435 M - 2 244 M
Liqui. netta 2022 881 M - 812 M
P/E ratio 2022 8,22x
Rendimento 2022 3,19%
Capitalizzazione 19 550 M 19 550 M 18 015 M
VS / Fatturato 2022 1,61x
VS / Fatturato 2023 1,29x
N. di dipendenti 22 776
Flottante 39,6%
Grafico TENARIS S.A.
Durata : Periodo :
Tenaris S.A.: grafico analisi tecnica Tenaris S.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica TENARIS S.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRialzistaRialzista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media ACCUMULATE
Numero di analisti 10
Ultimo prezzo di chiusura 16,56 $
Prezzo obiettivo medio 19,23 $
Differenza / Target Medio 16,1%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Paolo Rocca Chief Executive Officer
Alicia Mondolo Chief Financial Officer
Marcelo Ramos Chief Technology Officer
Alejandro Lammertyn Chief Digital & Information Officer
Roberto Luis Monti Independent Director