Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Terna S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    TRN   IT0003242622

TERNA S.P.A.

(TRN)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 25/10 17:35:30
6.45 EUR   +0.06%
25/10L'agenda della settimana -2-
DJ
25/10L'agenda della settimana
DJ
22/10L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietàFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Energia: obbligo di transizione (Mi.Fi.)

20-09-2021 | 09:15

MILANO (MF-DJ)--I rincari in arrivo sulle bollette di luce e gas chiamano in causa nell'immediato il Governo. Ma il problema si può affrontare sul lungo periodo? Può l'Italia superare la dipendenza dal gas naturale? Si può secondo Stefano Donnarumma, oggi amministratore delegato di Terna dopo le esperienze ad A2A e Acea, e la risposta va ricercata nella transizione ecologica. In questa direzione si colloca il nuovo piano del gruppo che prevede investimenti per oltre 18 miliardi di euro finalizzati a creare infrastrutture che accompagnino lo sviluppo di energie rinnovabili.

Domanda. L'Italia per quanto riguarda l'elettricità ha una grossa dipendenza dal gas naturale che arriva dalla Russia. I prezzi, a fronte di una crescita della domanda, sono schizzati negli ultimi mesi. In questo momento su sollecitazione dell'Europa si sta però puntando molto sull'energia green. E' una strada percorribile per contenere gli effetti in bolletta per i consumatori?

Risposta. È assolutamente una strada percorribile. Io credo anzi sia l'unica vera strada da intraprendere. Bisogna considerare che oggi, in Italia, si produce indicativamente il 36%, a volte leggermente di più, del fabbisogno complessivo da fonti rinnovabili. Il resto viene prodotto principalmente con il gas. È evidente quindi che man mano che si andrà avanti con le infrastrutture e l'installazione di fonti rinnovabili, tanto da arrivare a raggiungere gli obiettivi fissati dall'Europa e quindi superare il 60-65% di questa quota già in una decina d'anni, compreremo sempre meno gas. Ci sarà quindi meno impatto in futuro da questa variabilità di prezzi. Anche perchè a regime sole e vento sono materie prime gratuite.

D. In questo momento dalla Russia molto gas sta andando verso la Cina. C'è quindi un grande problema che riguarda i paesi europei come l'Italia. È una pressione temporanea quella che vedremo in bolletta?

R. Sicuramente la congiuntura è molto particolare. In questi mesi si è visto un'impennata dei consumi. L'Italia è tornata a livelli pre-pandemici. Il Paese sta tornando a un valore di produzione, e quindi potenzialmente di generazione di ricchezza economica, molto simile al periodo pre-Covid. Questo vale anche per tutti gli altri Paesi. La forte accelerazione ha generato quindi una difficoltà nell'approvvigionamento. Io credo che la situazione andrà gradualmente stabilizzandosi. Ma alla fine l'unico modo per mitigare queste problematiche sarà garantire l'infrastrutturazione elettrica italiana. Noi di Terna basiamo su questo i nostri piani pluriennali.

D. Terna da molto tempo è impegnata in questa fase di transazione energetica. Quali sono le difficoltà di attuazione del vostro piano?

R. La nostra missione è garantire la sicurezza della disponibilità di energia elettrica a tutti i cittadini in Italia. Però attenzione, siamo inoltre interconnessi con diversi Paesi europei e del bacino Mediterraneo. La sicurezza del sistema elettrico è un gioco di squadra e bisogna farla con sistemi e metodi affini. Tutti devono remare verso la transizione ecologica. Prendendo in considerazione il nostro nuovo piano di sviluppo che prevede investimenti per oltre 18 miliardi e che solo due anni fa ne valeva 14, possiamo facilmente intuire che l'Italia sta andando nella direzione giusta verso questo cambio epocale.

D. A fronte di questa situazione legata alle bollette, secondo lei quali possono essere le soluzioni, anche a livello istituzionale, per impattare il meno possibile sui consumatori?

R. Il Governo in questi mesi ha operato delle azioni di mitigazione andando a sostenere indirettamente alcuni degli oneri di sistema, quindi non legati al consumo né alla tassazione. Io penso che si andrà probabilmente ad adottare un provvedimento simile per attenuare gli effetti sui prossimi mesi, dopo di che bisognerà pensare ad azioni più strutturali, come appunto la transizione ecologica.

fch

(END) Dow Jones Newswires

September 20, 2021 03:15 ET (07:15 GMT)

Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
A2A S.P.A. -1.09%1.9125 Prezzo in differita.48.22%
ACEA S.P.A. -2.11%18.58 Prezzo in differita.10.67%
TERNA S.P.A. 0.06%6.45 Prezzo in differita.3.14%
Tutte le notizie su TERNA S.P.A.
25/10L'agenda della settimana -2-
DJ
25/10L'agenda della settimana
DJ
22/10L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
22/10L'agenda della prossima settimana
DJ
22/10TERNA S P A: autorizzati due nuovi elettrodotti in cavo a Carini, in provincia di Palermo
PU
21/10BORSA: Milano +0,04%, WS debole
DJ
21/10TERNA S P A: al via i lavori di ammodernamento del collegamento Napoli Centro - Astroni
PU
21/10FS: Ferraris, in prossimi 10 anni investimenti per 10-12 mld/anno
DJ
21/10BORSA: equity debole, bene le utility
DJ
20/10BORSA: commento di chiusura
DJ
Più notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 2 566 M 2 979 M -
Risultato netto 2021 784 M 910 M -
Indebitamento netto 2021 9 917 M 11 514 M -
P/E ratio 2021 16,5x
Rendimento 2021 4,50%
Capitalizzazione 12 944 M 15 032 M -
VS / Fatturato 2021 8,91x
VS / Fatturato 2022 9,18x
N. di dipendenti 4 923
Flottante 69,8%
Grafico TERNA S.P.A.
Durata : Periodo :
Terna S.p.A.: grafico analisi tecnica Terna S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica TERNA S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleNeutraleNeutrale
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULARE
Numero di analisti 19
Ultimo prezzo di chiusura 6,45 €
Prezzo obiettivo medio 6,78 €
Differenza / Target Medio 5,16%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Stefano Antonio Donnarumma Chief Executive Officer, Director & GM
Agostino Scornajenchi Chief Financial Officer
Valentina Bosetti Chairman
Giovanni Cerchiarini Head-International Operations
Fabio Corsico Independent Non-Executive Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
TERNA S.P.A.3.14%15 048
NEXTERA ENERGY9.42%165 612
ENEL S.P.A.-13.88%84 242
DUKE ENERGY CORPORATION13.35%79 842
IBERDROLA, S.A.-16.96%69 791
SOUTHERN COMPANY2.47%66 653