Il principale investitore esterno di Tesla, Vanguard, ha dichiarato di aver votato a favore del pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari dell'amministratore delegato Elon Musk, citando la performance dell'azienda, contribuendo all'approvazione dell'accordo da record giovedì.

In una nota vista da Reuters, Vanguard ha dichiarato di aver votato contro il pacchetto retributivo di Musk quando è stato approvato per la prima volta dagli azionisti nel 2018, a causa delle sue dimensioni potenziali, che avrebbero potuto non essere giustificate dalla performance.

Ma "dato il forte allineamento della retribuzione dei dirigenti con i rendimenti degli azionisti dal 2018 e i benefici che il Consiglio di amministrazione ha affermato in relazione al valore motivazionale per il CEO nel preservare l'accordo originale", i fondi consigliati da Vanguard hanno votato a favore della ratifica all'assemblea annuale di Tesla, secondo la nota.

Venerdì, la nota sarà resa disponibile sul sito web di Vanguard per gli oltre 50 milioni di investitori del gestore di fondi.

Al 31 marzo, Vanguard possedeva 232 milioni di azioni Tesla, pari a circa il 7% della società, seconda solo alla quota del 13% detenuta da Musk. Mentre alcuni fondi Vanguard gestiti esternamente votano separatamente, un portavoce di Vanguard ha detto che le descrizioni della nota coprono la maggior parte dei suoi fondi.

La retribuzione di Musk è stata invalidata da un giudice del Delaware a gennaio, portando al voto di giovedì. I principali consulenti per le deleghe e diversi grandi investitori si erano schierati contro la retribuzione, tra cui il fatto che si trattava di una somma eccessiva.

Tesla si era rivolta alla sua grande base di azionisti al dettaglio per approvare la retribuzione di Musk e altri punti, tra cui la rielezione di due direttori e lo spostamento della sede legale della società in Texas.

Ma Vanguard, che ha un patrimonio totale di circa 9.000 miliardi di dollari, e altri grandi gestori di fondi indicizzati sono sempre stati probabilmente fondamentali per il voto. I rappresentanti dei rivali di Vanguard, BlackRock e State Street, hanno rifiutato di commentare i loro voti giovedì.

Tesla giovedì non ha rivelato i voti esatti, che dovrebbero essere rivelati nei prossimi giorni.

Nella sua nota, Vanguard ha affermato che mentre la retribuzione di Musk era "un'anomalia sostanziale" tra gli amministratori delegati, il rendimento per gli azionisti di Tesla era nel 98° percentile di tutte le società Russell 3000 dal 2018 al 2023. "Ci sono poche aziende che hanno creato un apprezzamento assoluto del valore di mercato come Tesla", ha affermato Vanguard.

La performance di Tesla ha subito un calo nei periodi più recenti, compreso un calo del prezzo delle azioni del 26,5% fino a quest'anno, a fronte di una concorrenza più agguerrita con altri produttori di veicoli elettrici. La nota di Vanguard non ha affrontato la performance attuale. Il titolo ha chiuso in rialzo del 2,9% giovedì.

Vanguard ha anche detto che i suoi fondi hanno appoggiato la proposta di spostare l'incorporazione di Tesla in Texas, poiché "non abbiamo notato differenze sostanziali nei diritti degli azionisti tra lo Stato del Delaware e lo Stato del Texas".

L'approvazione di giovedì non risolve la causa sul pacchetto retributivo di Musk in un tribunale del Delaware, che secondo alcuni esperti legali potrebbe protrarsi per mesi.