Le case automobilistiche cinesi Nio e Zhejiang Geely Holding Group hanno dichiarato mercoledì di aver firmato un accordo di partnership strategica sullo scambio di batterie che le vedrà collaborare su standard, tecnologia e sviluppo di modelli.

L'accordo rende Geely, i cui marchi vanno da Volvo a Zeekr, la seconda casa automobilistica a firmare una partnership per lo scambio di batterie con il produttore cinese di veicoli elettrici Nio.

Nio, che sta cercando di ridurre i costi, ha annunciato un legame con Changan Automobile la scorsa settimana.

Lo scambio di batterie consente ai conducenti di sostituire rapidamente i pacchi esauriti con pacchi completamente carichi, anziché collegare il veicolo a un punto di ricarica.

Geely e Nio adotteranno un modello di "co-investimento, co-costruzione, condivisione e cooperazione", hanno dichiarato le aziende.

Cercheranno di stabilire un meccanismo efficiente di gestione degli asset delle batterie, di costruire un'operazione unificata di scambio di batterie e di sviluppare veicoli intercambiabili compatibili con i rispettivi sistemi di scambio di batterie, hanno aggiunto le aziende.

Nio ha cercato di migliorare la redditività. Ha ridotto la sua forza lavoro e rimandato gli investimenti a lungo termine per migliorare l'efficienza e ridurre i costi, a fronte della crescente concorrenza da quando il produttore di auto statunitense Tesla ha scatenato una guerra dei prezzi all'inizio dell'anno.

Lo scambio di batterie potrebbe alleggerire la pressione sulle reti elettriche nei momenti di picco, quando gli automobilisti ricaricano, ma gli analisti e i dirigenti del settore prevedono che diventerà fattibile solo se le batterie diventeranno più standardizzate.

Nio, con un piano per quasi raddoppiare il numero totale di stazioni di questo tipo in Cina quest'anno, è uno dei pochi produttori di EV che scommettono sullo scambio di batterie come opzione di alimentazione principale per gli EV.

Nel 2021, Geely ha dichiarato di voler creare 5.000 stazioni di scambio di batterie per EV a livello globale entro il 2025.

Geely ha dichiarato di avere attualmente 300 stazioni in funzione e che continuerà a costruire stazioni da sola e in collaborazione con Nio. (Redazione di Beijing newsroom e Brenda Goh; Redazione di Jacqueline Wong e Jamie Freed)