Rivian ha dichiarato mercoledì che taglierà la sua forza lavoro del 10% e ha previsto una produzione di EV per quest'anno ampiamente al di sotto delle stime, danneggiata dai tempi di inattività per gli aggiornamenti della fabbrica e dal rallentamento della domanda di veicoli elettrici a causa degli alti tassi di interesse.

L'azienda prevede di produrre 57.000 veicoli nel 2024, ben al di sotto delle stime di 81.700 unità, secondo otto analisti intervistati da Visible Alpha. L'anno scorso ha prodotto 57.232 veicoli.

Rivian, sostenuta da Amazon.com, sta bruciando denaro per aumentare la produzione dei suoi SUV R1S e dei pick-up R1T, mentre spende per costruire una nuova fabbrica in Georgia e perde migliaia di dollari per ogni veicolo che costruisce.

La perdita di liquidità dell'azienda arriva in un momento in cui la domanda di veicoli elettrici è rallentata e il CEO di Tesla, Elon Musk, ha avvertito che gli alti tassi di interesse stanno rendendo le auto inaccessibili.

La liquidità e gli equivalenti di cassa di Rivian erano pari a 7,86 miliardi di dollari alla fine del trimestre di dicembre, rispetto ai 7,94 miliardi di dollari del precedente periodo di tre mesi.

Ha anche registrato un calo del 10% nelle consegne nel quarto trimestre, mancando le stime, citando la mancanza di consegne ad Amazon nel periodo di tre mesi per concentrarsi sul periodo delle vacanze.

Tuttavia, i ricavi per il periodo ottobre-dicembre si sono attestati a 1,32 miliardi di dollari, al di sopra delle stime di Wall Street di 1,26 miliardi di dollari, secondo i dati LSEG.

Rivian ha registrato una perdita su ogni veicolo venduto e si aspetta di registrare il primo trimestre di margine lordo positivo nel corso dell'anno.

La piattaforma R2 dell'azienda, che dovrebbe essere più economica e più piccola, sarà presentata all'inizio del mese prossimo.

L'azienda ha registrato una perdita netta di 1,52 miliardi di dollari per il quarto trimestre conclusosi il 31 dicembre, rispetto alla perdita di 1,72 miliardi di dollari dell'anno precedente. (Servizio di Akash Sriram a Bengaluru; Redazione di Shailesh Kuber)