Shanghai sta permettendo a 10 veicoli Tesla di effettuare test del software di guida autonoma più avanzato dell'azienda, per aprire la strada al suo lancio in Cina, ha dichiarato venerdì The Shanghai Observer, sostenuto dal governo locale.

Un lancio di successo del suo software di guida autonoma completa (FSD) consentirebbe a Tesla di competere meglio con i rivali locali in Cina e potrebbe trasformare il più grande mercato automobilistico del mondo in un campo di battaglia per le funzioni di assistenza alla guida meno costose, intensificando la guerra dei prezzi.

Tesla offre l'FSD in abbonamento in Cina da quattro anni, ma con una serie limitata di funzioni.

Ad aprile, l'amministratore delegato della casa automobilistica Elon Musk ha pagato

una visita non annunciata

a Pechino, dove si ritiene che abbia discusso il lancio dell'FSD. A maggio, Reuters ha riferito che Tesla si sta preparando per

registrare l'FSD

con le autorità cinesi in vista del lancio previsto per quest'anno.

Nello stesso mese, i media statali cinesi hanno dichiarato che Tesla ha aperto una fabbrica a Shanghai per la produzione delle sue batterie di accumulo di energia Megapack e hanno salutato l'impegno dell'azienda ad investire in Cina.

La Nanhui New City dell'hub finanziario "rafforzerà e integrerà la catena" intorno all'accumulo di energia di Tesla per migliorare la concentrazione dell'industria dell'accumulo di energia, ha affermato The Shanghai Observer.

Tesla ha anche firmato un contratto con Shanghai Lingang per realizzare la commercializzazione locale, ha aggiunto. (Relazioni di Ella Cao, Zhang Yan e Ryan Woo, a cura di Jason Neely e Peter Graff)