Tesla ha tagliato i prezzi in Cina di quasi 2.000 dollari su tutta la sua gamma, in linea con i tagli dei prezzi negli Stati Uniti, mentre è alle prese con il calo delle vendite e l'intensificarsi della guerra dei prezzi per i veicoli elettrici (EV).

Il produttore di EV di Elon Musk ha tagliato il prezzo di partenza della rinnovata Model 3 di 14.000 yuan (1.930 dollari), portandolo a 231.900 yuan (32.000 dollari) in Cina, come ha mostrato il suo sito web ufficiale domenica.

Tesla ha apportato tagli simili al prezzo di partenza della Model Y, ora 249.900 yuan, alla versione normale della Model S a 684.900 yuan e alla Model S Plaid a 814.900 yuan. La Model X normale costa ora 724.900 yuan e la sua variante plaid 824.900 yuan.

La casa automobilistica ha tagliato i prezzi dei veicoli Model Y, Model X e Model S negli Stati Uniti di 2.000 dollari ciascuno venerdì. Sabato ha ridotto il prezzo del suo software di assistenza alla guida Full Self-Driving a 8.000 dollari da 12.000 dollari negli Stati Uniti.

Tesla ha riferito questo mese che le sue consegne globali di veicoli nel primo trimestre sono diminuite per la prima volta in quasi quattro anni, poiché i tagli dei prezzi non sono riusciti a stimolare la domanda.

L'azienda produttrice di veicoli elettrici è stata lenta a rinnovare i suoi modelli obsoleti, poiché gli alti tassi di interesse hanno ridotto l'appetito dei consumatori per i beni di lusso, mentre i rivali in Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, stanno lanciando modelli più economici.

Musk ha rinviato un viaggio programmato questo fine settimana in India, dove avrebbe dovuto incontrare il Primo Ministro Narendra Modi, a causa degli obblighi di Tesla.

(1 dollaro = 7,2403 yuan cinesi renminbi)