Goldman Sachs mira a raddoppiare i suoi prestiti nei prossimi cinque anni ai clienti ultra ricchi della banca privata con conti superiori a 10 milioni di dollari, mentre raccoglie più depositi per aumentare i prestiti, ha dichiarato a Reuters il capo del private banking della banca.

I piani, precedentemente non riportati, sono stati rivelati a Reuters da Nishi Somaiya, responsabile globale del private banking, dei prestiti e dei depositi di Goldman. Il gigante di Wall Street vuole fare più prestiti a persone e famiglie facoltose per grandi acquisti, dalle case di lusso alle squadre sportive, come parte della sua strategia di rafforzamento delle operazioni di gestione patrimoniale.

Goldman ha rifiutato di quantificare l'intera portata dei suoi prestiti ai clienti facoltosi, che in genere hanno un patrimonio netto di almeno 30 milioni di dollari. I prestiti in essere della banca privata ammontavano a 33 miliardi di dollari nel primo trimestre. Questo dato non tiene conto di altri impegni non rivelati, che potrebbero aggiungere altro al totale.

"Non eravamo realmente concentrati sui prestiti ai nostri clienti privati - ne abbiamo fatto un po', ma non era un obiettivo importante", ha detto il CEO David Solomon a Reuters in un'intervista. "Hanno esigenze di prestito e noi siamo ben posizionati per servirli in modo competitivo".

La spinta sui prestiti è un aspetto positivo della sfortunata attività al consumo di Goldman. Sebbene l'espansione nel retail banking sia stata in gran parte un flop e impopolare tra alcuni dipendenti e investitori, ha comunque attirato un'ondata di depositi nei conti di risparmio dei consumatori.

I depositi totali di Goldman sono balzati a 441 miliardi di dollari nel primo trimestre, con oltre il 39% proveniente da conti al consumo, rispetto ai 190 miliardi di dollari di depositi totali alla fine del 2019.

Questi depositi sono stati utilizzati anche come fonte di finanziamento a basso costo per la divisione mercati di Goldman.

L'unità ha registrato una crescita record dei finanziamenti nel primo trimestre per i clienti del trading e del private equity, fornendo prestiti a breve termine ai clienti utilizzando come garanzia le loro partecipazioni, come beni immobiliari o titoli.

Con l'aumento dei depositi, "abbiamo incrementato e continueremo a incrementare i prestiti in tutte le nostre attività istituzionali", ha dichiarato Somaiya.

La percentuale dei prestiti di Goldman nella gestione patrimoniale rispetto alle attività dei clienti è del 3%, ben al di sotto della media del 9% tra i suoi colleghi, secondo un rapporto di Autonomous Research.

Il totale dei prestiti e dei leasing in essere di Bank of America ai clienti della gestione patrimoniale ammontava a circa 220 miliardi di dollari alla fine del suo ultimo esercizio finanziario, simile a quello di JPMorgan Chase.

"C'è una reale opportunità per noi di crescere nelle nostre attività di private banking", dato questo divario, ha detto Somaiya.

L'espansione dei prestiti a persone facoltose che hanno un patrimonio di almeno 30 milioni di dollari, nonché a società di private equity e gestori patrimoniali, aiuta Goldman ad ampliare la sua attività al di là del trading e dell'investment banking.

"Questo è un modo per aumentare la quota di portafoglio di un cliente con cui hanno già una relazione", ha detto Ebrahim Poonawala, analista bancario presso Bank of America. "Si approfondisce la relazione con il cliente, si creano entrate appiccicose".

Gli investitori osserveranno se il prestito patrimoniale migliorerà il rendimento del capitale (ROE) per la più ampia divisione di gestione patrimoniale della banca.

Goldman ha fissato l'obiettivo di aumentare il ROE dell'unità dall'attuale 9,9% a una percentuale di metà anni nel medio termine.

La sua divisione di gestione patrimoniale sta anche realizzando un maggior numero di prestiti utilizzando il denaro esterno degli investitori anziché il bilancio della banca.

Goldman Sachs Asset Management ha fissato l'obiettivo di più che raddoppiare il suo portafoglio di crediti privati a 300 miliardi di dollari in cinque anni.

Il prestito è visto come uno strumento strategico per espandere i servizi di Goldman ai suoi clienti con un patrimonio netto ultra elevato, che hanno un'ampia scelta di finanziatori e non sono soliti contrarre prestiti.

"Possiamo offrire loro una leva finanziaria spesso contro attività illiquide, se hanno bisogno di un prestito per un'acquisizione - una casa, un hobby, un'altra azienda, una squadra sportiva - o se vogliono utilizzare un prestito di margine contro titoli per investire di più", ha detto Somaiya.

Per esempio, i clienti facoltosi possono utilizzare le loro partecipazioni in attività alternative o l'arte appesa alle pareti come garanzia per i prestiti, ha aggiunto.

"Stiamo creando liquidità per i giorni di pioggia", ha detto. (Servizio a cura di Saeed Azhar, servizi aggiuntivi a cura di Lananh Nguyen; Redazione di David Gregorio)