NEW YORK (awp/ats/ans) - La tensione dentro Goldman Sachs torna a salire, creando nuovi problemi all'amministratore delegato David Solomon che sembrava essere ormai riuscito a tenere sotto controllo la banca.

Secondo quanto riporta il Financial Times, la decisione di Solomon di accettare un aumento del 24% del suo compenso nonostante la peggiore performance della banca negli ultimi quattro anni nel 2023 ha alimentato le polemiche. Così come le nomine ai nuovi comitati creati interne a a Goldman.

L'addio del veterano Jim Esposito, che è andata ad allungare la lista delle uscite eccellenti, ha fatto salire la tensione anche nell'ufficio di Londra della banca.