Le azioni della società di tecnologia pubblicitaria Trade Desk sono crollate di oltre il 24% venerdì, a seguito di una previsione di ricavi trimestrali intaccata da un rallentamento della spesa da parte delle case automobilistiche e delle società di media, colpite dallo sciopero del lavoro.

La proiezione, fornita nella tarda serata di giovedì, era in netto contrasto con le aspettative di un rimbalzo del mercato pubblicitario segnalato dalle performance positive di Google, Meta e Snap di Alphabet.

"Dopo aver ascoltato i commenti sullo spazio pubblicitario digitale fino ad oggi, siamo un po' sorpresi dalla guida debole, ma l'esposizione dell'azienda al marchio e al top of funnel potrebbe essere il driver", hanno detto gli analisti di Piper Sandler.

Trade Desk ha quello che definisce "un mercato" di oltre 200 aziende, tra cui ESPN, Hulu e Fox, dove gli inserzionisti possono scegliere di mostrare i loro annunci.

Se il prezzo delle azioni si mantiene al livello di 58,1 dollari prima del mercato, l'azienda era destinata a perdere più di 9 miliardi di dollari di valore di mercato. Le sue azioni sono aumentate di oltre due terzi quest'anno.

L'azienda si rivolge anche a marchi come Warner Bros Discovery, che questa settimana ha avvertito che la lentezza delle tendenze pubblicitarie potrebbe continuare nel prossimo anno.

Trade Desk prevede un fatturato per il quarto trimestre di almeno 580 milioni di dollari, inferiore di 30 milioni di dollari rispetto alle stime, secondo i dati di LSEG.

L'amministratore delegato Jeff Green ha dichiarato che l'azienda ha dovuto affrontare la cautela di alcuni inserzionisti, tra cui i settori colpiti dai recenti scioperi, come le case automobilistiche e i media a partire dalla seconda settimana di ottobre.

Ma ha aggiunto che le tendenze si sono stabilizzate nella prima settimana di novembre.

Questo, oltre ai risultati migliori del previsto per il trimestre di settembre, ha portato alcuni analisti a dire che le previsioni potevano essere conservative.

"Apprezziamo il conservatorismo a breve termine e pensiamo che Trade Desk si trovi in una posizione unica per offrire difendibilità in un contesto macro deteriorato, ma anche crescita in un contesto di miglioramento", hanno detto gli analisti di RBC Capital Markets.

Tuttavia, almeno 11 analisti hanno tagliato i loro obiettivi di prezzo sul titolo, spingendo la mediana a 84 dollari, rispetto agli 88,6 dollari della fine di ottobre, secondo i dati LSEG.