Giovedì, Thyssenkrupp ha dichiarato che il suo consiglio di vigilanza ha approvato la prevista vendita del 20% della divisione acciaio del conglomerato al miliardario ceco Daniel Kretinsky.

In una dichiarazione, il gruppo industriale tedesco ha affermato che il voto del Presidente del Consiglio di Amministrazione Siegfried Russwurm è stato conteggiato due volte, uno strumento che le leggi tedesche sulla corporate governance consentono per superare una situazione di stallo.

I leader dei lavoratori, che detengono la metà dei seggi del consiglio di amministrazione non esecutivo, hanno avvertito la scorsa settimana che non avrebbero votato a favore dell'accordo a meno che non ci fossero garanzie scritte sui posti di lavoro e sui siti. (Redazione di Jonathan Oatis Redazione di Chris Reese)