TotalEnergies ha annunciato venerdì di aver firmato un accordo con Air Products per rifornire le sue raffinerie nel Nord Europa con 70.000 tonnellate all'anno di idrogeno verde prodotto dal gruppo americano per un periodo di 15 anni, a partire dal 2030.

Si tratta del primo contratto a lungo termine firmato nell'ambito di una gara d'appalto massiccia lanciata alla fine del 2023 da TotalEnergies, che mira a fornire 500.000 tonnellate all'anno di idrogeno verde per aiutare le sue raffinerie europee a raggiungere il suo obiettivo di decarbonizzazione.

"In base all'accordo, Air Products consegnerà idrogeno verde dalla sua rete globale alle raffinerie di TotalEnergies nel Nord Europa. Questo idrogeno permetterà di evitare l'emissione di circa 700.000 tonnellate di CO2 all'anno", ha dichiarato TotalEnergies in un comunicato stampa.

Il Gruppo, che possiede sei raffinerie e due bioraffinerie in Europa, punta a una riduzione del 40% delle emissioni nette di gas a effetto serra direttamente collegate alle sue attività petrolifere e di gas (note come "scope 1+2") nel 2030 rispetto al 2015.

L'idrogeno verde, prodotto da energie rinnovabili, è destinato a sostituire l'idrogeno 'grigio' (cioè prodotto da combustibili fossili) utilizzato oggi dalle raffinerie per eliminare lo zolfo contenuto nel petrolio durante la raffinazione del carburante.

Allo stesso tempo, TotalEnergies e Air Products hanno firmato un memorandum d'intesa globale per la fornitura di energia rinnovabile, che include la firma di un accordo iniziale di vendita di energia (PPA) per 150 megawatt prodotti da un progetto solare in Texas.

(Scritto da Benjamin Mallet; a cura di Blandine Hénault)