Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON

TREVI - FINANZIARIA INDUSTRIALE S.P.A.

(TFI)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

TREVI Finanziaria Industriale S p A : INFORMAZIONI SU RICHIESTA DI CONSOB AI SENSI DELL'ART. 114 DEL D.LGS. N. 58/98 - 31 LUGLIO 2021

31-07-2021 | 19:22

INFORMAZIONI SU RICHIESTA DI CONSOB AI SENSI DELL'ART. 114 DEL D.LGS. N. 58/98

Cesena, 31 luglio 2021 -Trevi - Finanziaria Industriale S.p.A. ("Trevifin" o la "Società "), così come richiesto da Consob in data 10 dicembre 2018 ai sensi dell'art. 114 del D.Lgs. n. 58/98 (il "TUF"), comunica, entro la fine di ogni mese, le seguenti informazioni aggiornate alla fine del mese precedente:

  1. la posizione finanziaria netta della Società e del Gruppo ad essa facente capo, con l'evidenziazione delle componenti a breve separatamente da quelle a medio-lungo termine;
  2. le posizioni debitorie scadute della Società e del Gruppo ad essa facente capo, ripartite per natura (finanziaria, commerciale, tributaria, previdenziale e verso dipendenti) e le connesse eventuali iniziative di reazione dei creditori (solleciti, ingiunzioni, sospensioni nella fornitura, ecc.);
  3. le principali variazioni intervenute nei rapporti verso parti correlate di codesta Società e del Gruppo ad essa facente capo rispetto all'ultima relazione finanziaria annuale o semestrale approvata ex art. 154-ter del TUF.

Di seguito vengono riportate le suddette informazioni al 30 giugno 2021.

a) Posizione Finanziaria Netta della Società e del Gruppo al 30 giugno 2021.

La Posizione Finanziaria Netta della Società al 30 giugno 2021 ammonta a 110,2 milioni di Euro ed è di seguito riportata:

(In migliaia di Euro)

POSIZIONE FINANZIARIA NETTA

30/06/2021

31/12/2020

Variazioni

Finanziamenti a breve termine

(68.377)

(64.514)

(3.863)

Debiti verso altri finanziatori a breve termine

(40.453)

(41.071)

618

Altri crediti (debiti) finanziari a breve verso controllate

53.532

53.709

(177)

Strumenti finanziari derivati a breve termine

Attività finanziarie a breve termine

Disponibilità liquide a breve termine

2.177

2.813

(636)

Totale a breve termine

(53.121)

(49.063)

(4.058)

Finanziamenti a lungo termine

(4.203)

(4.660)

457

Debiti verso altri finanziatori a lungo termine

(63.123)

(63.718)

595

Altri debiti finanziari a lungo termine verso controllate

Strumenti finanziari derivati a medio lungo termine

Totale lungo termine

(67.326)

(68.378)

1.052

Indebitamento finanziario netto

(120.447)

(117.441)

(3.006)

(come da comunicazione Consob DEM/6064293 del 28/07/2006)

Attività finanziarie non correnti inclusi rapporti intercompany

10.250

10.000

250

Posizione finanziaria netta Totale

(110.197)

(107.441)

(2.756)

1

Si ricorda che nel corso del 2020 la Società ha completato il percorso di rafforzamento patrimoniale e di ristrutturazione dell'indebitamento finanziario attuato nell'ambito dell'accordo ex articolo 182 bis l.fall. sottoscritto con le principali banche finanziatrici del Gruppo in data 5 agosto 2020 (l'"Accordo di Ristrutturazione"), e omologato con decreto dalla Corte d'Appello di Bologna in data 10 gennaio 2020. In particolare, in data 29 maggio 2020 è stato positivamente concluso l'aumento di capitale della Società, nell'ambito del quale sono state sottoscritte n. 15.083.921.496 azioni ordinarie di nuova emissione della Società, per un controvalore complessivo pari a Euro 150.839.214,96. Tale aumento di capitale si è composto di:

  • una tranche di aumento di capitale offerta in opzione ai soci interamente sottoscritta per Euro 130.001.189,07, di cui Euro 87.701.972,96 tramite versamento di denaro ed Euro 42.299.216,02 con la conversione da parte delle principali banche finanziatrici di crediti finanziari vantati nei confronti della Società, secondo un rapporto di conversione pari a 4,5:1; e
  • una tranche di aumento di capitale riservata alle banche finanziatrici, con esclusione del diritto di opzione, sottoscritta per Euro 20.838.025,89 tramite conversione dei crediti finanziari vantati dalle banche stesse nei confronti della Società, secondo il medesimo rapporto di conversione pari a 4,5:1.

Nel contesto della complessiva manovra finanziaria oggetto dell'Accordo di Ristrutturazione, l'indebitamento finanziario della Società, nonché delle controllate Trevi S.p.A. e Soilmec S.p.A., è stato consolidato e riscadenziato per la maggior parte sino al 31 dicembre 2024, riducendo altresì il tasso di interesse allo stesso applicabile. Sull'indebitamento finanziario che è residuato a seguito dell'utilizzo di crediti vantati dalle banche finanziatrici nell'ambito dell'aumento di capitale per Euro 284,1 milioni, nonché dei rimborsi medio tempore effettuati ai sensi della manovra finanziaria, è stato applicato il principio contabile IFRS 9.

Le principali variazioni della Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 30 giugno 2021, rispetto al 31 dicembre 2020 sono dovute al flusso generato dall'attività operativa di incasso di crediti commerciali ed al pagamento di debiti commerciali ai fornitori di beni e servizi, che, nonostante il pagamento di debiti finanziari a società di leasing, ha, comunque, permesso di migliorare la Posizione Finanziaria Netta al 30 giugno 2021, rispetto quella consuntivata al 31 dicembre 2020. Si segnala che le disponibilità liquide del Gruppo sono aumentate di circa Euro 5,3 milioni rispetto a quelle disponibili al 31/12/2020.

La Posizione Finanziaria Netta del bilancio individuale della Società al 31 dicembre 2020 ed al 30 giugno 2021 include la parziale svalutazione di crediti finanziari intercompany; tale effetto non genera alcun impatto nella Posizione Finanziaria Netta consolidata.

Si ricorda che:

  • in data 31 gennaio 2021 la Società ha comunicato al mercato che, sulla base delle informazioni preliminari disponibili a tale data in relazione all'andamento della gestione nell'esercizio 2020 - influenzato anche dagli effetti negativi della pandemia da Covid-19

2

sull'economia mondiale che ha condizionato l'attività del Gruppo - era possibile prevedere che, in sede di approvazione del bilancio consolidato del Gruppo Trevi si sarebbe verificato il mancato rispetto di uno dei parametri finanziari stabiliti nell'Accordo di Ristrutturazione, segnatamente il rapporto tra indebitamento finanziario netto ed EBITDA ricorrente consolidati;

  • in data 24 febbraio 2021, Trevifin ha informato il mercato circa l'avvio delle interlocuzioni con le banche aderenti all'Accordo di Ristrutturazione volte all'individuazione delle modifiche agli accordi in essere necessarie per fare fronte al prevedibile mancato rispetto di uno dei parametri finanziari stabiliti nell'Accordo di Ristrutturazione in occasione dell'approvazione del bilancio consolidato per l'esercizio 2020. La Società ha, inoltre, informato il mercato circa il fatto che, sulla base delle informazioni preliminari disponibili a tale data relative all'andamento della gestione nell'esercizio 2020 e delle ulteriori analisi allora in corso sulle prospettive della Società nell'attuale contesto di mercato, fortemente condizionato dagli effetti provocati a livello globale dalla diffusione della pandemia da Covid-19, emergeva un generale rallentamento nel raggiungimento degli obiettivi individuati nel piano industriale 2018-2022, che apparivano pertanto non interamente realizzabili nell'arco temporale considerato;
  • in data 23 aprile 2021 il Consiglio di Amministrazione ha approvato il piano industriale 2021- 2024 aggiornato al fine di tenere conto del rallentamento registrato nell'esercizio concluso il 31 dicembre 2020 e delle prospettive del Gruppo Trevi nell'attuale contesto di mercato, fortemente condizionato dagli effetti provocati a livello globale dalla diffusione della pandemia da Covid-19 (il "Piano Industriale Aggiornato"). Il piano è stato aggiornato sia negli obiettivi quantitativi, sia nella sua proiezione temporale, portata fino all'esercizio 2024, nel rispetto delle originarie linee strategiche e confermando comunque il raggiungimento degli obiettivi di risanamento, seppure in un arco temporale più ampio rispetto alle iniziali previsioni.
  • in data 14 luglio 2021 il Consiglio di Amministrazione ha approvato la sottoscrizione di un accordo di moratoria e standstill (l'"Accordo di Standstill") all'esito delle già menzionate negoziazioni con le banche aderenti all'Accordo di Ristrutturazione. L'Accordo di Standstill
    - che sarà sottoscritto nei prossimi giorni - prevede sino a tutto il 31 dicembre 2021 una sospensione di alcuni degli obblighi previsti dall'Accordo di Ristrutturazione, incluso l'obbligo di rispettare i parametri finanziari alle prossime date di verifica e l'obbligo di rimborsare alcune rate di indebitamento in scadenza nel corso del relativo periodo. L'Accordo di Standstill disciplina altresì la messa a disposizione da parte delle banche di nuovi impegni di firma durante tale periodo nell'ambito delle linee di credito esistenti, e ciò al fine di sostenere il business tramite l'acquisizione di nuove commesse e la prosecuzione di quelle in essere in linea con quanto previsto dal Piano Industriale Aggiornato. L'Accordo di Standstill prevede, inoltre, che il Piano Industriale Aggiornato venga sottoposto a una independent business review da parte di un advisor di primario standing e che, anche alla luce degli esiti di tale analisi, vengano definiti e concordati i contenuti di una manovra finanziaria da riflettere in un nuovo accordo con le banche finanziatrici, che si prevede sarà

3

sottoscritto entro la fine del 2021. Tale nuovo accordo sarà finalizzato a recepire le richieste formulate dalla Società in merito al reset dei covenant finanziari per il periodo 2021-2024 in linea con il Piano Industriale Aggiornato ed al rinvio di alcune scadenze di pagamento previste per il 2021.

Si segnala inoltre che, a seguito del mancato rispetto dei parametri finanziari previsti dall'Accordo di Ristrutturazione al 31 dicembre 2020, in ottemperanza all'IFRS9, i debiti bancari oggetto dell'accordo sono stati rappresentati negli schemi della Posizione Finanziaria Netta con scadenza nel breve periodo, pur rimanendo immutata la scadenza originaria prevista per il 31 dicembre 2024.

4

La Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 30 giugno 2021 ammonta a circa 262,9 milioni di Euro ed è di seguito riportata:

(In migliaia di Euro)

POSIZIONE FINANZIARIA NETTA CONSOLIDATA

30/06/2021

31/12/2020

Variazioni

Finanziamenti a breve termine

(200.765)

(194.176)

(6.589)

Debiti verso altri finanziatori a breve termine

(65.240)

(71.483)

6.243

Strumenti finanziari derivati a breve termine

0

0

0

Attività finanziarie a breve termine

3.762

3.675

87

Disponibilità liquide a breve termine

75.113

69.810

5.303

Totale a breve termine

(187.131)

(192.174)

5.043

Finanziamenti a lungo termine

(8.584)

(8.234)

(350)

Debiti verso altri finanziatori a lungo termine

(77.448)

(79.237)

1.789

Strumenti finanziari derivati a medio lungo termine

0

0

0

Totale lungo termine

(86.032)

(87.471)

1.439

Indebitamento finanziario netto

(273.163)

(279.645)

6.482

(come da comunicazione Consob DEM/6064293 del 28/07/2006)

Attività finanziarie non correnti

10.250

10.198

52

Posizione finanziaria netta Totale

(262.913)

(269.447)

6.534

  1. Di seguito si riportano le posizioni debitorie scadute della Società e del Gruppo ripartite per natura (commerciale, finanziaria, tributaria, previdenziale e verso dipendenti) e le connesse eventuali iniziative di reazione dei creditori della Società (solleciti, ingiunzioni, sospensioni nella fornitura ecc.).

Trevi

Finanziaria

Gruppo Trevi

Industriale

S.p.A.

in migliaia di Euro

30/06/2021

30/06/2021

Debiti finanziari

20.447

Debiti commerciali

3.379

37.954

Debiti tributari

41

Debiti verso Istituti Previdenziali

Debiti verso dipendenti

Totale debiti scaduti

3.379

58.442

Al 30 giugno 2021 le reazioni dei creditori possono essere sintetizzate come segue:

  • relativamente alla Società, non si registrano situazioni di carenza degli approvvigionamenti e delle forniture;
  • relativamente al Gruppo Trevi, non si registrano situazioni di carenza degli approvvigionamenti e delle forniture; sono stati ricevuti alcuni solleciti e ingiunzioni da fornitori a fronte di rapporti commerciali. Il valore in aggregato di tali posizioni è pari a circa Euro 1 milione di cui circa Euro 0,1 milioni sono stati oggetto di accordi di ricomposizione e circa Euro 0,9 milioni sono in corso di ricomposizione.

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

Trevi Finanziaria Industriale S.p.A. published this content on 31 July 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 31 July 2021 17:21:08 UTC.


© Publicnow 2021
Tutte le notizie su TREVI - FINANZIARIA INDUSTRIALE S.P.A.
31/08TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: Informazioni su richiesta di consob ai sen..
PU
31/07TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: Informazioni su richiesta di consob ai sen..
PU
14/07TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: firma moratoria con banche finanziatrici
RE
14/07TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: Comunicato stampa - 14 luglio 2021
PU
14/07TREVI: ok accordo moratoria e standstill con banche
DJ
30/06TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: Informazioni su richiesta di consob ai sen..
PU
30/06TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: PRESS RELEASE - JUNE, 30 2021 (italian ver..
PU
30/06TREVI: in Cda nessuna manovra finanziaria
DJ
17/06AIM ITALIA: i titoli da seguire oggi
DJ
31/05TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE S P A: Informazioni su richiesta di consob ai sen..
PU
Pił notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 525 M 616 M -
Risultato netto 2021 -1,00 M -1,17 M -
Indebitamento netto 2021 276 M 324 M -
P/E ratio 2021 -110x
Rendimento 2021 -
Capitalizzazione 166 M 195 M -
VS / Fatturato 2021 0,84x
VS / Fatturato 2022 0,77x
N. di dipendenti 3 704
Flottante 60,9%
Grafico TREVI - FINANZIARIA INDUSTRIALE S.P.A.
Durata : Periodo :
TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A.: grafico analisi tecnica TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica TREVI - FINANZIARIA INDUSTRIALE S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleNeutrale
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 0
Ultimo prezzo di chiusura 1,10 
Prezzo obiettivo medio
Differenza / Target Medio -
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Giuseppe Caselli Chief Executive Officer & Director
Massimo Angelo Sala Chief Financial Officer
Luca d'Agnese Chairman
Cristina Finocchi Mahne Independent Non-Executive Director
Marta Dassł Independent Non-Executive Director