La banca e brokeraggio online italiana FinecoBank deciderà in base alle condizioni di mercato se rimborsare un'obbligazione perpetua 'Additional Tier 1' (AT1) con una prima opzione di acquisto in scadenza nel quarto trimestre, ha dichiarato martedì il suo amministratore delegato.

"Stiamo aspettando il via libera della BCE, e una volta arrivato ci muoveremo in linea con le condizioni di mercato", ha dichiarato l'amministratore delegato Alessandro Foti in una conferenza stampa successiva ai risultati.

Fineco ha emesso un AT1 da 300 milioni di euro nel luglio 2019, quando UniCredit ha venduto la sua partecipazione residua nella società, al fine di mantenere il rapporto di leva finanziaria al di sopra del 3,5%.

L'obbligazione perpetua ha una prima opzione call con scadenza il 3 dicembre.

L'emissione AT1 di Fineco ha un rating 'BB-' da parte di S&P.

Il mercato dell'AT1 da 275 miliardi di dollari si è ripreso alla fine dello scorso anno da un'eliminazione shock degli obbligazionisti durante il salvataggio del Credit Suisse.

Le obbligazioni AT1 rientrano nel capitale 'Tier 1' delle banche perché sono progettate in modo tale da poter assorbire potenziali perdite.

Reuters ha riferito a dicembre che gli emittenti italiani, dopo un lento 2023, si aspettavano di cogliere il tradizionale slancio di inizio anno nei mercati obbligazionari, anche vendendo debito AT1.