1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. UniCredit S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    UCG   IT0005239360

UNICREDIT S.P.A.

(UCG)
  Rapporto
Tempo reale stimato Tradegate  -  16/05 07:41:27
9.654 EUR   -0.43%
05:33UniCredit valuta gli swap di asset con le istituzioni russe nel contesto della crisi ucraina
MT
13/05L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
13/05L'agenda della prossima settimana
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

TOP STORIES ITALIA: su utile Unicredit 4* trim. pesano poste straordinarie

27-01-2022 | 18:01

MILANO (MF-DJ)--Domani Unicredit prima dell'apertura dei mercati comunicherà i risultati finanziari del quarto trimestre dell'anno. Il risultato del periodo sarà impattato da una serie di poste straordinarie (tra cui quella derivante dalla cessione della partecipazione della banca turca Yapi Kredi il cui impatto è visto a 1,6 mld di euro). A seguito di tali one-offs nel quarto trimestre la perdita dovrebbe essere intorno a 1,2 mld.

I target, in base a quanto indicato nello Strategy Day, vedono un utile netto sottostante superiore a 3,7 miliardi di euro nel 2021.

I ricavi netti sono visti sopra i 17 mld nel 2021. Il rapporto costi/ricavi è previsto al 56% nel 2021. I costi 2021 sono attesi sotto i 10 miliardi di euro.

"Siamo ottimisti sul futuro come si evince dalla nostra guidance. Il quarto trimestre ha registrato un buon avvio", ha affermato Andrea Orcel, ceo di Unicredit, intervenendo in conference call con gli analisti per illustrare i risultati trimestrali.

Domani sarà forse anche l'occasione per tornare sulle ipotesi di M&A. Sfumato il possibile interesse per l'istituto pubblico Otkritie Bank (la settima del Paese che conta circa 45 mld di asset), i fari sono puntati sulle voci in merito all'acquisizione di Commerzbank. Orcel, di recente, ha già affermato: "Prenderemo sempre in considerazione opzioni strategiche di M&A se soddisfano criteri chiari, ma dobbiamo anche concentrarci sulla realizzazione del piano strategico perchè non vogliamo deludere i nostri azionisti".

Parlando più in generale aveva aggiunto: "Spero di poter convincere tutti della capacità di Unicredit di generare valore in maniera organica. Con il nostro management team esploreremo opportunità di M&A e se creeranno valore per il gruppo le considereremo altrimenti no. Un eventuale M&A deve rispondere a tre parametri: valenza strategica e industriale, forza del business e non deve ostacolare un return on tangible equity del 10% nel 2024. In Central Est Europe, in Italia, in Germania, in tutte le aree in cui siamo presenti, questi sono i criteri per un'eventuale aggregazione".

Intanto è stato raggiunto un accordo tra la banca e i sindacati sul fronte dell'occupazione. A fronte di complessive 1.200 uscite solo su base volontaria, sono state concordate 725 nuove assunzioni di giovani oltre che la conferma di 1.000 lavoratrici e lavoratori attualmente in apprendistato: in totale, 1.725 posti di lavoro stabili, vale a dire 525 in piú delle 1.200 uscite.

L'accordo, nel dettaglio, riguarda le ricadute occupazionali del piano

industriale "Unlocked 2022-2024", prevede un primo blocco di 950 uscite

che saranno gestite con pensionamenti e prepensionamenti, solo su base

volontaria, attraverso il Fondo di solidarietà, compensate da 475

assunzioni. È stata stabilita, inoltre, una seconda "finestra" di uscita

per 250 lavoratrici e lavoratori, sempre su base volontaria, compensata

con 250 ingressi. Con 1.200 esodi e 725 ingressi viene così raggiunta una

percentuale di copertura delle "cessazioni di servizio" pari al 60%, mai

raggiunta finora nel settore bancario. Numeri a cui sommare la

stabilizzazione di 1.000 contratti di apprendistato che portano il totale

dei posti di lavoro stabili a quota 1.725.

claudia.cervini@mfdowjones.it

cce

MF-DJ NEWS

2718:00 gen 2022


(END) Dow Jones Newswires

January 27, 2022 12:01 ET (17:01 GMT)

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AVEVA GROUP PLC -0.42%2130 Prezzo in differita.-37.43%
COMMERZBANK AG 2.29%6.428 Prezzo in differita.-3.90%
SOPRA STERIA GROUP 1.61%157.5 Prezzo in tempo reale.0.00%
UNICREDIT S.P.A. 0.52%9.696 Prezzo in differita.-28.41%
Tutte le notizie su UNICREDIT S.P.A.
05:33UniCredit valuta gli swap di asset con le istituzioni russe nel contesto della crisi uc..
MT
13/05L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
13/05L'agenda della prossima settimana
DJ
13/05Il consiglio di amministrazione di Santander inizia la ricerca del sostituto del CEO Al..
MR
13/05SARAS: sottoscrive con pool di banche finanziamento per 312,5 mln
DJ
13/05Le compagnie giapponesi Mizuho e SMFG hanno accumulato 1,3 miliardi di dollari di accan..
MR
13/05FINANZA: continua la ritirata dalla Russia (MF)
DJ
12/05UNICREDIT: in netto rialzo del 3,55%
DJ
12/05BORSA: Milano resta in rosso dopo dati Usa
DJ
12/05UNICREDIT: vira in positivo, +0,61%
DJ
Notizie esclusive
Raccomandazioni degli analisti su UNICREDIT S.P.A.
Pił raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2022 17 581 M 18 300 M -
Risultato netto 2022 2 634 M 2 742 M -
Indebitamento netto 2022 - - -
P/E ratio 2022 7,85x
Rendimento 2022 4,85%
Capitalizzazione 21 180 M 22 046 M -
Capi. / Fatturato 2022 1,20x
Capi. / Fatturato 2023 1,19x
N. di dipendenti 78 571
Flottante 96,0%
Grafico UNICREDIT S.P.A.
Durata : Periodo :
UniCredit S.p.A.: grafico analisi tecnica UniCredit S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica UNICREDIT S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRibassistaRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULATE
Numero di analisti 23
Ultimo prezzo di chiusura 9,70 €
Prezzo obiettivo medio 13,82 €
Differenza / Target Medio 42,6%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Andrea Orcel Chief Executive Officer
Stefano Porro Group Chief Financial Officer
Pietro Carlo Padoan Chairman
Jingle Pang Group Head-Digital & Information Officer
Ranieri de Marchis Co-COO & General Manager
Settore e Concorrenza