(Alliance News) - UniCredit Spa ha comunicato di aver emesso un bond senior non-preferred da EUR1 miliardi con scadenza a quattro anni ma richiamabile dopo tre.

Inoltre, la banca ha emesso un altro titolo senior non-preferred con scadenza a 10 anni da EUR1 milioni. Entrambe le operazioni sono rivolte a investitori istituzionali.

L'emissione è avvenuta in seguito a un processo di book building che ha raccolto domanda complessiva per circa EUR5 miliardi e con oltre 300 ordini da parte di investitori a livello globale.

Per il bond con scadenza a quattro anni, il livello inizialmente comunicato al mercato di circa 120 punti base sopra il tasso mid-swap a 3 anni è stato rivisto e fissato a 85 punti base. Conseguentemente, la cedola annuale è stata determinata pari al 3,875%, con prezzo di emissione/re-offer di 99,822%. L'obbligazione prevede la possibilità di una sola call opzionale da parte della banca al terzo anno e, se l'obbligazione non verrà richiamata, le cedole per i periodi successivi fino alla scadenza verranno fissate sulla base dell'Euribor a 3 mesi più lo spread iniziale di 85 pb.

Per il bond con scadenza a 10 anni, il livello inizialmente comunicato al mercato di circa 180 pb sopra il tasso mid-swap a 10 anni è stato rivisto e fissato a 145 pb. Conseguentemente, la cedola annuale è stata determinata pari al 4,30%, con prezzo di emissione/re-offer di 99,904%.

Di Giuseppe Fabio Ciccomascolo, Alliance News senior reporter

Commenti e domande a redazione@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News IS Italian Service Ltd. Tutti i diritti riservati.