Escludendo Iliad e Open Fiber, Fastweb è l'unica a crescere

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 16 nov - Nel 2022 Tim (attività italiane) è prima per fatturato (11,9 miliardi di euro; -5,2% sul 2021) davanti a Vodafone (4,8 miliardi; -4,3%), Wind Tre (4,2 miliardi; -5,6%) e Fastweb (2,5 miliardi; +3,7%), con Iliad in quinta posizione (0,9 miliardi; +15,9%). E' quanto emerge da una indagine sul settore tlc condotto dall'Area Studi Mediobanca. Escludendo le start-up (Iliad e Open Fiber) e le società di minor dimensione, nel quinquennio 2018-2022 Fastweb è l'unica a crescere (+17,4%), mentre le "big 3" segnano contrazioni attorno al 20%, con le maggiori difficoltà concentrate nel segmento consumer. In uno scenario di generale ridimensionamento dei margini, Fastweb è l'operatore con l'ebit margin più elevato nel 2022 (9,2%), mentre il peggioramento per Vodafone, Wind Tre e Tim

risente della più ampia contrazione dei ricavi rispetto al contenimento dei costi. Tali risultati sono influenzati dallo scenario competitivo con riflessi sulla customer base e sui livelli di Arpu, entrambi in diminuzione. Dall'indagine emerge che il mercato italiano delle telecomunicazioni è tra i più frammentati e competitivi del Vecchio Continente. L'unione tra Tiscali e le attività retail di Linkem (ora Tessellis) nell'agosto 2022

rappresenta un primo segnale di consolidamento del settore, anche se ancora non paragonabile a quanto osservabile a livello europeo. La necessità di raggiungere dimensioni

di scala per affrontare investimenti infrastrutturali di lungo periodo, unita a una redditività non sempre adeguata, sta effettivamente ridefinendo i contorni del settore.

Lab-

(RADIOCOR) 16-11-23 12:07:07 (0309)INF 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

November 16, 2023 06:07 ET (11:07 GMT)