Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
  1. Home
  2. Azioni
  3. Germania
  4. Xetra
  5. Volkswagen AG
  6. Notizie
  7. Riassunto
    VOW3   DE0007664039

VOLKSWAGEN AG

(VOW3)
  Rapporto
Tempo differito Xetra  -  17:39 08/12/2022
136.60 EUR   -0.73%
08/12L'unità finanziaria di Volkswagen prevede un 2023 difficile tra i timori di recessione
MT
08/12Volkswagen prevede un difficile 2023 per l'unità dei servizi finanziari
MR
08/12La volatilità dovrebbe fare il suo grande ritorno
MS
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivatiFondi 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Germania: industria sull'orlo del baratro per crisi energetica (Wsj)

29-09-2022 | 12:17

MILANO (MF-DJ)--Le imprese tedesche sono sempre più preoccupate che senza un tetto massimo al prezzo dell'energia, un'ondata di insolvenze possa colpire il Paese nelle prossime settimane e interrompere le catene di approvvigionamento per i più grandi settori industriali tedeschi.

Affamate di energia russa, che a lungo ha permesso di tenere acceso il motore industriale della nazione, le imprese tedesche hanno già ridotto la produzione e interrotto gli investimenti. La fiducia delle imprese e dei consumatori sta crollando, avvicinandosi ai minimi raggiunti durante la crisi finanziaria globale del 2008. Il governo tedesco sta ora elaborando piani per limitare il prezzo di elettricità e gas, hanno affermato i funzionari questa settimana, da attuare nel caso in cui una proposta simile da parte dell'Unione europea non venisse adottata rapidamente.

Da tempo motore di crescita dell'Europa e suo centro nevralgico manifatturiero, l'economia tedesca è diventata una delle più vulnerabili del continente. E' probabile che cresca solo dell'1,2% quest'anno e si contragga dello 0,7% l'anno prossimo, di gran lunga la peggiore performance tra le principali economie industriali, secondo una previsione pubblicata questa settimana dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse). Gli economisti di Deutsche Bank prevedono una contrazione del Pil del 3,5% il prossimo anno, guidata dalla contrazione dei consumi privati, degli investimenti e delle esportazioni nette.

I quattro principali think tank tedeschi hanno ridotto le loro previsioni di crescita per l'economia del Paese, dando la colpa alla crisi energetica. Ora si aspettano una contrazione economica dello 0,4% l'anno prossimo, dopo aver previsto una crescita del 3,1% la scorsa primavera, secondo un rapporto semestrale preparato per il governo federale. Anche se la carenza di gas dovrebbe attenuarsi leggermente nel tempo, è probabile che i prezzi rimangano ben al di sopra del livello pre-crisi, avverte il rapporto, sottolineando che "questo significa una perdita permanente di prosperità per la Germania".

Più della metà delle piccole e medie imprese tedesche ora teme che la crisi energetica possa metterle fuori dal mercato, rispetto al 42% del mese scorso, secondo un sondaggio pubblicato oggi dall'Associazione federale delle medie imprese. "La situazione diventa ogni giorno più minacciosa", ha affermato il presidente del gruppo, Markus Jerger. Dopo aver inizialmente opposto resistenza alla decisione, il governo tedesco sta ora elaborando piani per limitare i prezzi di elettricità e gas, hanno affermato i funzionari questa settimana. Le lobby aziendali hanno avvertito che un'ondata di insolvenze potrebbe arrivare tra poche settimane e potrebbe innescare una serie a catena di fallimenti aziendali.

Volkswagen, la casa automobilistica di punta della Germania, ha dichiarato la scorsa settimana di essere preoccupata per la sua catena di approvvigionamento a causa della possibile carenza di gas questo inverno. "Sono molto preoccupato. L'energia a prezzi accessibili è alla base dell'intera industria tedesca", ha affermato Max Jankowsky, amministratore delegato di Gl Giesserei Loessnitz, una fonderia attiva da 173 anni nello Stato della Sassonia, nella Germania orientale. L'azienda si trova nel cuore della grande industria automobilistica tedesca, che impiega circa 800.000 persone ed esporta circa tre quarti di ciò che produce. I suoi clienti includono Bmw, Daimler e Volkswagen. Jankowsky pagava 100 euro ogni volta che accendeva il suo forno industriale a gas che fonde il metallo per produrre le macchine che modellano le carrozzerie delle automobili. Oggi la stessa cosa costa a Jankowsky circa 3.000 euro ogni volta, 30 volte in più di prima. Per risparmiare denaro, ora accende la fornace due volte a settimana anziché tre.

Jankowsky prevede che la sua bolletta elettrica annuale aumenterà di 2 milioni di euro l'anno prossimo, un onere enorme per un'azienda a conduzione familiare con 20 milioni di euro di vendite annuali. Dopo che il suo precedente contratto era scaduto, ha iniziato ad acquistare gas sul mercato spot, pagando prezzi molto più alti. "Il prossimo anno sarà decisivo. Le catene di approvvigionamento potrebbero essere riorientate verso Paesi con energia più economica", ha affermato. I suoi clienti stanno attualmente accettando i forti aumenti di prezzo, ma si aspetta che la domanda diminuisca il prossimo anno. Nonostante questo è scettico sui piani del governo tedesco di sovvenzionare l'uso dell'energia, che teme manterranno i prezzi alti gravando sulle generazioni future. "L'economia deve funzionare senza sussidi, ci siamo sempre lamentati di quelli in Cina", ha detto, sottolineando che il governo dovrebbe elaborare una road map per garantire forniture di energia a prezzi accessibili.

cos


(END) Dow Jones Newswires

September 29, 2022 06:16 ET (10:16 GMT)

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BMW AG -1.89%82.96 Prezzo in differita.-4.44%
DEUTSCHE BANK AG 0.56%10.022 Prezzo in differita.-9.55%
MERCEDES-BENZ GROUP AG 0.00%63.12 Prezzo in differita.-6.61%
SOPRA STERIA GROUP -0.27%145.5 Prezzo in tempo reale.-7.37%
VOLKSWAGEN AG -0.73%136.6 Prezzo in differita.-22.47%
Tutte le notizie su VOLKSWAGEN AG
08/12L'unità finanziaria di Volkswagen prevede un 2023 difficile tra i timori di recessione
MT
08/12Volkswagen prevede un difficile 2023 per l'unità dei servizi finanziari
MR
08/12VW dice che il S.Africa deve porre fine alla dipendenza dal carbone perché i veicoli el..
MR
07/12Gli ordini di Bentley in Cina sono rallentati dalle chiusure, non ha piani di IPO
MR
07/12VW dice che il S.Africa deve porre fine alla dipendenza dal carbone perché i veicoli el..
MR
07/12Mobileye batte le stime sui ricavi nel primo rapporto trimestrale dall'IPO
MR
07/12La Volkswagen investirà 460 milioni di euro per la produzione di veicoli elettrici nell..
MT
06/12Un dirigente della Volkswagen annuncia la decisione di costruire un nuovo stabilimento ..
MT
06/12Le preoccupazioni per il rialzo dei tassi della Fed statunitense portano le azioni sudc..
MT
06/12Le vendite di auto importate in Corea del Sud sono aumentate del 50% a novembre, nonost..
MT
Altre news
Raccomandazioni degli analisti su VOLKSWAGEN AG
Altre raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2022 279 Mld 294 Mld -
Risultato netto 2022 16 856 M 17 777 M -
Liqui. netta 2022 39 710 M 41 879 M -
P/E ratio 2022 4,10x
Rendimento 2022 7,58%
Capitalizzazione 80 590 M 84 993 M -
VS / Fatturato 2022 0,15x
VS / Fatturato 2023 0,13x
N. di dipendenti 645 868
Flottante 56,8%
Grafico VOLKSWAGEN AG
Durata : Periodo :
Volkswagen AG: grafico analisi tecnica Volkswagen AG | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica VOLKSWAGEN AG
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleNeutraleRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media ACCUMULATE
Numero di analisti 21
Ultimo prezzo di chiusura 136,60 €
Prezzo obiettivo medio 188,37 €
Differenza / Target Medio 37,9%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Oliver Ingo Blume Chairman-Management Board
Arno Antlitz Director-Controlling & Accounting
Hans Dieter P÷tsch Member-Management Board
Thomas Schmall-von Westerholt Head-Technology
Kurt Michels Chief Compliance Officer
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
VOLKSWAGEN AG-22.47%85 485
TOYOTA MOTOR CORPORATION-7.41%194 400
MERCEDES-BENZ GROUP AG-6.61%70 851
BMW AG-4.44%57 224
GENERAL MOTORS COMPANY-35.26%53 930
FORD MOTOR COMPANY-36.06%52 668