BERLINO (dpa-AFX) - Due società statali di Berlino sono state autorizzate ad acquistare grandi portafogli di abitazioni e proprietà dal gruppo immobiliare Vonovia. L'Ufficio Federale di Cartello ha autorizzato l'acquisizione prevista. Questo è stato annunciato dall'Ufficio del Cartello lunedì. "A Berlino, circa il 22% dei circa 1,7 milioni di appartamenti in affitto sono ora nelle mani dello Stato", ha affermato il Presidente del Bundeskartellamt Andreas Mundt. "Tuttavia, il piano dello Stato di Berlino di acquisire circa 4.500 appartamenti da Vonovia, principalmente nel distretto di Lichtenberg, non solleva alcun problema di concorrenza".

L'azienda statale sta espandendo solo leggermente la sua influenza sul mercato immobiliare berlinese a seguito dell'acquisizione. In totale, alla fine del 2022, circa 375.000 appartamenti in affitto erano di proprietà dello Stato attraverso le sette società immobiliari statali. Secondo i dati, ciò corrisponde a circa il 22% degli 1,7 milioni di appartamenti in affitto di Berlino.

Howoge ha messo gli occhi su 4.500 appartamenti

L'associazione immobiliare Howoge intende ora acquisire tutte le azioni di Prima Wohnbauten Privatisierungs-Management GmbH. Secondo l'Ufficio Federale dei Cartelli, l'acquisizione aumenterà solo leggermente questa quota, portandola a circa il 22,4 percento. Secondo il Dipartimento del Senato per lo Sviluppo Urbano, l'Edilizia e l'Abitazione, si tratta di quasi 4.500 appartamenti nei distretti di Lichtenberg e Treptow-Kopenick.

L'Ufficio del Cartello ha anche approvato l'acquisizione di tutte le azioni di Stadtentwicklungsgesellschaft Buch da parte di Howoge e Berlinovo Immobilien Gesellschaft, anch'essa di proprietà dello Stato. La società di sviluppo urbano possiede un lotto di 40 ettari di terreno non sviluppato a Berlino-Buch, nel distretto di Pankow, sul quale potrebbero essere costruiti fino a 1.200 appartamenti. Secondo l'Amministrazione del Senato, il prezzo di acquisto per entrambi i progetti ammonta a circa 700 milioni di euro./ah/DP/mis