Walmart ha debuttato martedì un nuovo marchio alimentare a marchio privato, con la maggior parte dei prodotti a un prezzo inferiore a 5 dollari, con l'obiettivo di migliorare e far crescere la propria offerta in un momento in cui i rivenditori rivali stanno espandendo le proprie linee.

Il più grande rivenditore al mondo ha dichiarato che venderà una varietà di prodotti lattiero-caseari, snack, bevande, pasta, zuppe, caffè, cioccolato e altri prodotti alimentari in 50 categorie con il nuovo marchio "bettergoods".

I prezzi degli articoli andranno da meno di 2 dollari a meno di 15 dollari, con il 70% dei 300 prodotti offerti al di sotto dei 5 dollari, ha dichiarato Walmart in un comunicato.

Tra i prodotti offerti ci sono un condimento al miele caldo da meno di 3 dollari, una linea di zuppe in barattolo da meno di 4 dollari e pasta tagliata al bronzo dall'Italia a 1,97 dollari. Walmart ha anche incluso opzioni alimentari più salutari a base vegetale, come un dessert congelato non lattiero-caseario al latte d'avena al prezzo di 3,44 dollari per pinta.

Sebbene il prezzo fosse al primo posto, i clienti chiedevano anche un'esperienza alimentare elevata, ha dichiarato Scott Morris, vicepresidente senior di Walmart per i marchi privati, gli alimenti e i prodotti di consumo. Questa richiesta dei clienti ha portato allo sviluppo del prodotto e al lancio di un marchio più rapido di sempre da parte del rivenditore, ha detto ai giornalisti durante una telefonata.

Anche i principali concorrenti, tra cui Kroger e Target, stanno rafforzando in modo aggressivo le loro offerte di prodotti alimentari a marchio privato.

Kroger ha dichiarato il mese scorso che prevede di aggiungere più di 800 articoli ai suoi prodotti a marchio privato "Our Brands", mentre Target ha detto che aggiungerà centinaia di nuovi articoli ai suoi marchi alimentari "Good & Gather" e "Favorite Day". Come bettergoods, anche Good& Gather vende la maggior parte dei prodotti sotto i 5 dollari.

Dato che l'inflazione persiste, un numero crescente di americani opta per i marchi privati che sono sostituti diretti dei marchi nazionali, ma a prezzi più convenienti.

Il costo del consumo di cibo a casa negli Stati Uniti è superiore di circa il 30% rispetto al 2019 e il divario di prezzo tra i prodotti a marchio privato e quelli di marca è più ampio della media, portando ad un'accelerazione dei "comportamenti di ricerca del valore", secondo una nota dell'analista di Jefferies pubblicata il mese scorso.

I marchi alimentari a marchio privato hanno guadagnato quote di volume in 50 delle 75 categorie alimentari monitorate da Jefferies nelle quattro settimane fino al 23 marzo, si legge nella nota. I cereali e le barrette di cereali, il ketchup, la senape e le polveri per la salute e la nutrizione sono state tra le categorie con i maggiori guadagni, ha aggiunto. (Servizio di Siddharth Cavale a New York; modifica di Jamie Freed)