Il Bitcoin è sceso ai minimi di quattro mesi venerdì ed era in rotta per la sua peggiore performance settimanale da un anno a questa parte, danneggiato dall'incertezza sulla permanenza di Joe Biden come candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti e dalle preoccupazioni per il potenziale aumento dell'offerta di criptovalute.

I prezzi del Bitcoin sono scesi del 5% a 55.366 dollari, il minimo dalla fine di febbraio di venerdì, e sono scesi del 10% per la settimana. L'Ether è scivolato dell'8% a 2.891 dollari, un minimo di un mese e mezzo.

Il Bitcoin ha avuto un forte inizio d'anno dopo il lancio dei fondi negoziati in borsa negli Stati Uniti, spingendolo al record di 73.803,25 dollari a metà marzo. Tuttavia, da allora il bitcoin ha perso oltre il 21%.

Gli investitori sono anche preoccupati per la possibilità che Biden venga sostituito come candidato presidenziale dei Democratici da qualcuno che sia meno favorevole alla crittografia, hanno detto i partecipanti al mercato, dopo la sua scarsa performance nel primo dibattito contro Donald Trump.

Gli analisti hanno anche sottolineato le notizie secondo cui Mt. Gox, il principale exchange di criptovalute al mondo prima di fallire nel 2014, sta rimborsando i suoi creditori. Ciò ha suscitato la preoccupazione che il bitcoin possa subire un'ulteriore pressione al ribasso se questi creditori scaricano i loro token.