(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 12 giu - Rendimenti in contrazione per i titoli di stato sul mercato secondario dopo due sedute di vendite sui governativi dovute, da una parte, all'esito a sorpresa delle elezioni europee, in particolare in Francia e in Germania, e dall'altra dalla cautela della Bce nel prospettare nuovi tagli dei tassi di interesse nell'Eurozona. In avvio di seduta il rendimento del BTp decennale benchmarck (Isin IT0005560948) torna al 4,04% rispetto al 4,06% della chiusura di ieri (4,17% il massimo toccato ieri intraday, al top da novembre). Il differenziale con il pari scadenza tedesco è stabile a 144 punti, in linea con il closing di ieri. In frenata anche i rendimenti degli Oat francesi a 10 anni tornati al 3,21%.

fon

Chiusura in rialzo per lo spread tra BTp e Bund che limita l'incremento ad una manciata di punti base dopo il forte allargamento di metà giornata complice la debolezza dei bond dei Paesi periferici rispetto al Bund tedesco. A orientare il mercato sono stati gli effetti del voto europeo e le ultime dichiarazioni della Presidente della Bce, Christine Lagarde, che ha delineato uno scenario meno chiaro per il calo dei tassi in Europa nei mesi a venire. A fine seduta lo spread tra il BTp decennale italiano (Isin IT0005560948) e il pari scadenza tedesco si è attestato a 144 punti base, dai 141 punti del closing della vigilia. Scende leggermente, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che ha terminato gli scambi al 4,06%, dal 4,08% del closing di ieri. Nel corso della giornata il rendimento decennale si era spinto fino ad un massimo del 4,17%, ai massimi da novembre 2023. Il Bund decennale ha stretto le posizione attestandosi al 2,62% dal 2,67% del closing della vigilia. Chiusura in rialzo per lo spread tra BTp e Bund che limita l'incremento ad una manciata di punti base dopo il forte allargamento di metà giornata complice la debolezza dei bond dei Paesi periferici rispetto al Bund tedesco. A orientare il mercato sono stati gli effetti del voto europeo e le ultime dichiarazioni della Presidente della Bce, Christine Lagarde, che ha delineato uno scenario meno chiaro per il calo dei tassi in Europa nei mesi a venire. A fine seduta lo spread tra il BTp decennale italiano (Isin IT0005560948) e il pari scadenza tedesco si è attestato a 144 punti base, dai 141 punti del closing della vigilia. Scende leggermente, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che ha terminato gli scambi al 4,06%, dal 4,08% del closing di ieri. Nel corso della giornata il rendimento decennale si era spinto fino ad un massimo del 4,17%, ai massimi da novembre 2023. Il Bund decennale ha stretto le posizione attestandosi al 2,62% dal 2,67% del closing della vigilia.

(RADIOCOR) 12-06-24 09:14:01 (0197) 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

June 12, 2024 03:14 ET (07:14 GMT)