Le obbligazioni internazionali in dollari dell'Argentina sono salite giovedì dopo che gli investitori hanno tirato un sospiro di sollievo per l'approvazione da parte del Senato di una vasta legge che è fondamentale per i piani di riforma economica del presidente Javier Milei e per il rinnovo di una linea di swap con la Cina.

Milei intende rivedere un'economia in crisi, con un'inflazione vicina al 300%, e ha in programma la privatizzazione delle aziende pubbliche, la concessione di poteri speciali al Presidente e la promozione degli investimenti.

Le obbligazioni internazionali del Paese denominate in dollari hanno guadagnato su tutta la curva, con la scadenza 2029 che ha registrato i maggiori guadagni, con un aumento di 2,1 centesimi per essere offerta a 57,1, secondo i dati di MarketAxess.

La legge è stata approvata dopo una maratona di dibattiti e i senatori sono pronti a votare su ogni articolo del pacchetto progettato per stimolare gli investimenti attraverso il disinvestimento da enti statali e la fornitura di incentivi alle imprese.

"L'approvazione della legge omnibus credo sia il primo (passo) di un processo molto stretto, molto rumoroso e molto lungo", ha dichiarato Thys Louw, gestore di portafoglio presso il gestore patrimoniale Ninety One.

"Non è stato perfetto, ma credo che sia stato un passo avanti nelle opinioni sulla governance e sulla capacità di governare. Lo considero un fatto positivo", ha aggiunto Louw.

Tuttavia, i manifestanti hanno appiccato incendi e si sono scontrati con la polizia nelle strade fuori dal Congresso, con alcuni che temono di essere ulteriormente esposti all'aumento della disoccupazione e dei prezzi al consumo.

La notizia che l'Argentina e la Cina hanno rinnovato la parte attivata di un'importante linea di swap di valuta per l'equivalente di 5 miliardi di dollari fino a luglio 2026 ha contribuito a dare slancio alla situazione.

L'annuncio della banca centrale di mercoledì ha disinnescato i timori che l'Argentina possa essere costretta a effettuare importanti rimborsi nel corso del prossimo mese con le riserve esaurite.

Tuttavia, il Paese è ben lontano dall'essere fuori pericolo, hanno detto gli analisti. La Camera bassa deve ancora approvare le singole misure prima che Milei possa ufficialmente approvare la sua prima legge.

"Potremmo assistere a un rimbalzo sostenuto del Merval (l'indice azionario principale) se gli obiettivi di Milei saranno raggiunti e porteranno a un calo del rischio Paese e a una ripresa delle obbligazioni sovrane", ha dichiarato Andres Abadia, Chief Latam Economist di Pantheon Macroeconomics.

"Per il momento, però, l'incertezza rimane elevata, quindi la cautela è giustificata", ha aggiunto.