(Alliance News) - Martedì, Dechra Pharmaceuticals PLC ha dichiarato che la sua acquisizione da parte di EQT AB ha superato gli ostacoli antitrust sia in Brasile che in Austria, ma è ancora in attesa di approvazione nell'UE e in Australia.

Verso la fine di luglio, il produttore di farmaci veterinari ha dichiarato che l'acquisizione da parte di private equity era stata approvata sia in tribunale che in un'assemblea generale. I detentori del 99% delle azioni dello schema hanno votato a favore in una riunione del tribunale, e lo stesso numero ha appoggiato la mossa anche nell'assemblea generale.

A giugno, Dechra ha accettato un'offerta di acquisizione con aggiustamenti al ribasso da parte di EQT, una società svedese di private equity, e Luxinva SA, controllata dal fondo sovrano degli Emirati Arabi Uniti. L'offerta valuta Dechra a 4,46 miliardi di sterline su base interamente diluita e fornisce un valore aziendale di 4,88 miliardi di sterline.

Martedì, Dechra ha dichiarato che l'Autorità federale austriaca per la concorrenza ha fornito la sua decisione di autorizzazione in merito all'acquisizione il 28 luglio. Inoltre, il Consiglio Amministrativo per la Difesa Economica in Brasile ha confermato che l'approvazione antitrust brasiliana è diventata definitiva.

Il completamento dell'acquisizione rimane soggetto alla soddisfazione di diverse condizioni in sospeso. Queste includono, tra l'altro, il ricevimento dell'approvazione antitrust nell'Unione Europea e l'approvazione degli investimenti diretti esteri in Australia, nonché la sanzione del tribunale per lo schema all'udienza di sanzione.

Le azioni di Dechra erano in rialzo dello 0,2% a 3.766,00 pence ciascuna a Londra martedì pomeriggio.

Da Holly Beveridge, giornalista di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2023 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.