Il governo brasiliano sta assumendo OpenAI per accelerare lo screening e l'analisi di migliaia di cause legali utilizzando l'intelligenza artificiale (AI), cercando di evitare le costose perdite giudiziarie che hanno pesato sul bilancio federale.

Il servizio di AI segnalerà al governo la necessità di agire sulle cause prima delle decisioni finali, mappando le tendenze e le potenziali aree di azione per l'ufficio del procuratore generale (AGU).

AGU ha dichiarato a Reuters che Microsoft fornirà i servizi di intelligenza artificiale del creatore di ChatGPT OpenAI attraverso la sua piattaforma di cloud-computing Azure. Non ha detto quanto il Brasile pagherà per i servizi.

I pagamenti del debito ordinati dal tribunale hanno consumato una quota crescente del bilancio federale brasiliano. Il Governo ha stimato che il prossimo anno spenderà 70,7 miliardi di reais (13,2 miliardi di dollari) per le decisioni giudiziarie a cui non può più appellarsi. La cifra non include i reclami di piccolo valore, che storicamente ammontano a circa 30 miliardi di reais all'anno.

L'importo combinato di oltre 100 miliardi di reais rappresenta un forte aumento rispetto ai 37,3 miliardi di reais del 2015. Equivale a circa l'1% del prodotto interno lordo, o al 15% in più di quanto il Governo prevede di spendere per l'assicurazione contro la disoccupazione e i bonus salariali per i lavoratori a basso reddito il prossimo anno.

L'AGU non ha fornito un motivo per l'aumento delle spese giudiziarie in Brasile.

AGU ha detto che il progetto AI non sostituirà il lavoro dei suoi membri e dipendenti. "Li aiuterà ad aumentare l'efficienza e l'accuratezza, con tutte le attività completamente supervisionate dagli esseri umani", ha dichiarato.

Il Ministero della Pianificazione a marzo ha sbloccato 25 milioni di reais in crediti supplementari per AGU, per coprire iniziative che includono l'implementazione di progetti strategici di tecnologia dell'informazione.

(1 dollaro = 5,3577 reais) (Servizio di Marcela Ayres e Bernardo Caram Redazione di Brad Haynes e Rod Nickel)