L'azienda brasiliana di cellulosa e carta Suzano si è avvicinata a International Paper, con sede negli Stati Uniti, per esprimere interesse in un'acquisizione interamente in contanti che avrebbe un valore di quasi 15 miliardi di dollari, secondo le persone che hanno familiarità con la questione.

L'approccio arriva meno di un mese dopo che International Paper ha accettato di acquistare l'azienda britannica di imballaggi DS Smith per 7,2 miliardi di dollari, battendo un'offerta rivale di Mondi, quotata a Londra. Questo accordo, la cui chiusura è prevista entro il quarto trimestre del 2024, potrebbe essere interrotto se Suzano dovesse andare avanti con la sua offerta per International Paper, con sede a Memphis.

Suzano ha comunicato verbalmente la sua offerta di 42 dollari per azione al consiglio di amministrazione di International Paper e potrebbe presentare un'offerta formale nei prossimi giorni, secondo le fonti, che hanno parlato a condizione di anonimato. International Paper è pronta a rifiutare l'offerta di Suzano in quanto inadeguata, ha detto una delle fonti.

Le azioni di International Paper hanno fatto un balzo del 12% sulla notizia, prima di ridurre i guadagni all'inizio di martedì, dando all'azienda una capitalizzazione di mercato di circa 13,5 miliardi di dollari. Le sue azioni hanno chiuso in rialzo di oltre il 5%.

Le azioni di Suzano, che ha un valore di mercato di 77,6 miliardi di reais (15,33 miliardi di dollari), hanno chiuso in calo di oltre il 12% in Brasile. Le azioni di DS Smith a Londra sono scese fino al 7,3%, prima di invertire la maggior parte delle perdite e chiudere in calo di circa l'1%.

Suzano, il più grande produttore di pasta di legno al mondo, è in trattative per allineare il finanziamento del debito a sostegno della sua offerta, e ha informato International Paper che l'offerta sarebbe stata condizionata all'abbandono da parte di quest'ultima del suo accordo con DS Smith, hanno detto le fonti.

International Paper ha rifiutato di commentare l'approccio di Suzano, affermando che l'azienda continua a concentrarsi sul completamento del suo accordo con DS Smith.

"Il team IP, guidato dal nuovo CEO Andy Silvernail, sta portando avanti le strategie aziendali e le iniziative di miglioramento commerciale e dei costi in tutto il portafoglio, per ottenere i migliori margini di profitto della categoria e una crescita significativa degli utili. Inoltre, poiché le condizioni del settore continuano a migliorare, IP uscirà da un fondo ciclico per gli utili", ha dichiarato International Paper in un comunicato.

Suzano ha rifiutato di commentare.

L'industria dell'imballaggio ha beneficiato di un'impennata della domanda durante la pandemia COVID-19, in quanto i consumatori hanno effettuato un maggior numero di ordini attraverso i siti di e-commerce durante le serrate mondiali. Ma quando la crescita dell'e-commerce è tornata a livelli più normali dopo la revoca delle chiusure, il settore si è rivolto al dealmaking per mantenere la crescita.

L'anno scorso, Smurfit Kappa, con sede in Irlanda, ha accettato di combinarsi con WestRock, con sede negli Stati Uniti, in un accordo del valore di 20 miliardi di dollari.

International Paper ha dichiarato il mese scorso che l'unione con DS Smith estenderà la sua portata in Europa e fornirà sinergie annuali in contanti al lordo delle imposte di almeno 514 milioni di dollari. L'unione con International Paper consentirebbe a Suzano di espandersi nel settore degli imballaggi.

Suzano è nel bel mezzo di una transizione di CEO. Ha scelto Joao Alberto Fernandez de Abreu, ex capo dell'operatore ferroviario Rumo, come nuovo CEO per sostituire Walter Schalka, che ha guidato l'azienda per 11 anni.

A febbraio, Suzano ha registrato un calo del 39% dell'utile netto del quarto trimestre rispetto all'anno precedente, a causa del calo dei prezzi della cellulosa che ha danneggiato le entrate.

(1 dollaro = 5,0758 reais) (Servizio di Anirban Sen a New York, servizi aggiuntivi di Alberto Alerigi Jr. e Peter Siqueira a San Paolo; Redazione di Will Dunham)