Le compagnie aeree brasiliane Azul e Gol hanno informato il regolatore antitrust locale CADE del loro nuovo accordo di codeshare e non prevedono l'imposizione di ostacoli, ha dichiarato a Reuters l'amministratore delegato di Azul.

I vettori, che detengono ciascuno circa il 30% della quota di mercato nazionale, hanno presentato l'accordo la scorsa settimana, che copre tutte le rotte nazionali operate da uno ma non dall'altro, insieme ai loro programmi frequent flyer.

La mossa ha anche riacceso le speculazioni su una potenziale fusione tra le compagnie aeree, che avrebbe bisogno dell'approvazione dell'antitrust.

Azul ha dichiarato in un deposito di titoli di martedi scorso, dopo l'intervista di Reuters, di aver avuto colloqui con il Gruppo Abra, controllante di Gol, per "esplorare opportunita".

Gli accordi di codeshare, che consentono alle compagnie aeree di vendere posti sui rispettivi voli, non richiedono il via libera dell'antitrust in Brasile, ma alcuni hanno espresso preoccupazione per la concentrazione del mercato e hanno suggerito all'autorita di vigilanza di esaminare comunque la questione.

"Siamo andati al CADE per spiegare cio che stiamo facendo, e se decidono di esaminarlo, va bene", ha detto il CEO di Azul John Rodgerson. "Non c'e sovrapposizione di rotte, ne coordinamento dei prezzi. Quindi non vediamo problemi".

Rodgerson ha notato che Azul aveva un accordo simile con la rivale LATAM nel 2020, quando la pandemia COVID-19 colpi il settore del trasporto aereo. Quell'accordo e saltato l'anno successivo, quando Azul ha presentato senza successo un'offerta per combinarsi con il vettore cileno.

Il nuovo accordo di codeshare di Azul con Gol e arrivato dopo che quest'ultimo, a gennaio, ha presentato istanza di protezione dalla bancarotta negli Stati Uniti, a causa delle difficolta dovute al forte indebitamento e ai ritardi nelle consegne da parte del produttore di aerei Boeing.

Ma Rodgerson ha detto che le compagnie erano in trattative per una sorta di accordo anche prima, data la complementarieta delle loro reti. Gol si concentra su grandi citta come San Paolo, Rio de Janeiro e Brasilia, mentre Azul ha una rete piu dispersa.

"Operiamo in circa 100 citta dove Gol non opera, quindi d'ora in poi le cose potranno fluire molto piu facilmente", ha detto.

Gli analisti stimano che Azul voli da sola su oltre l'80% delle sue rotte.

Le compagnie aeree brasiliane hanno goduto di una forte domanda quest'anno. A marzo, Azul ha alzato le sue stime per gli utili core, citando anche il miglioramento dei prezzi del carburante e la crescita della capacita.

Il vettore prevede di aggiungere due o tre aeromobili al mese da giugno fino alla fine dell'anno, la maggior parte dei quali Embraer, ed e fiducioso che la domanda sara buona. (Servizio di Gabriel Araujo, a cura di Brad Haynes e Josie Kao)