Gli attivisti hanno interrotto la riunione annuale degli azionisti di Lloyds Banking Group a Glasgow giovedì, protestando contro la sua presunta fornitura di servizi finanziari a società di difesa legate alla violenza in Medio Oriente.

Il Presidente di Lloyds, Robin Budenberg, ha chiesto l'allontanamento di almeno due attivisti all'inizio della riunione, pregando i manifestanti di riservare le loro domande a un momento successivo dei lavori.

Nelle ultime settimane, gli attivisti hanno preso di mira le banche britanniche, comprese le assemblee annuali degli azionisti di Barclays, per protestare contro il presunto coinvolgimento indiretto degli istituti di credito nel conflitto di Gaza.

Barclays ha dichiarato di non investire il proprio denaro in società che forniscono armi utilizzate da Israele a Gaza, e di negoziare azioni di tali società solo per conto dei clienti. (Servizio a cura di Sinead Cruise; Redazione di Amanda Cooper)