Il Presidente della Federal Reserve Bank di Chicago, Austan Goolsbee, ha dichiarato venerdì di essere sollevato dopo che i dati di questa settimana hanno mostrato che l'inflazione a maggio si è raffreddata, ma vorrebbe comunque vedere "altri mesi" di dati simili prima di tagliare i tassi di interesse.

"L'inflazione è tornata a livelli che, se avessimo molti mesi come questo, ci farebbero sentire molto meglio", ha detto Goolsbee all'Iowa Farm Bureau Economic Summit di Ankeny, nello Iowa. I dati governativi pubblicati mercoledì hanno mostrato che i prezzi al consumo non sono aumentati affatto da aprile a maggio.

I dati, che hanno segnato la lettura dell'inflazione al consumo più debole dal luglio 2022, sono stati rilasciati nel bel mezzo della riunione politica di due giorni della Fed. "La mia sensazione all'uscita della riunione è stata di un po' di sollievo", ha detto Goolsbee.

La Fed mercoledì

ha lasciato invariato il suo tasso politico

nell'intervallo 5,25%-5,5%. Il presidente della Fed, Jerome Powell, ha dichiarato che qualsiasi taglio dei tassi sarà atteso fino a quando la banca centrale non sarà più sicura che l'inflazione si stia dirigendo verso l'obiettivo del 2% della Fed, o non vedrà un deterioramento inaspettato del mercato del lavoro.

Negli ultimi 18 mesi, Goolsbee ha detto: "Abbiamo fatto molti progressi nel ridurre il tasso di inflazione". Ha aggiunto: "Dobbiamo solo vedere ulteriori progressi" prima di tagliare i tassi.

La Fed, ha detto, sta anche tenendo d'occhio la salute dell'economia, dove i segnali di sofferenza, come le morosità dei prestiti, stanno aumentando ma non sono a livelli che sarebbero associati ad una recessione.

Se l'inflazione continua a diminuire e la Fed può tagliare i tassi, ha detto, la Fed potrebbe essere in grado di evitare del tutto la recessione. (Servizio di Ann Saphir; editing di Diane Craft e Leslie Adler)