I fondi azionari globali hanno subito forti deflussi nei sette giorni fino al 12 giugno, poiché gli investitori hanno prelevato con cautela il denaro in vista di un rapporto chiave sull'inflazione negli Stati Uniti e di una decisione politica della Federal Reserve che potrebbe determinare le prospettive a breve termine dei tassi di interesse.

Secondo i dati di LSEG, gli investitori hanno scaricato un enorme valore di 14,67 miliardi di dollari di fondi azionari globali durante la settimana, le vendite nette settimanali più pesanti dal 17 aprile.

La Federal Reserve degli Stati Uniti ha lasciato invariati i tassi di interesse mercoledì e ha ridotto le aspettative di tagli dei tassi quest'anno. Tuttavia, un rapporto CPI più freddo del previsto ha sostenuto le azioni globali.

I fondi azionari statunitensi, in particolare, hanno affrontato grandi deflussi, in quanto gli investitori hanno venduto un netto di 21,93 miliardi di dollari durante la settimana, il massimo dal dicembre 2022. I fondi azionari europei e asiatici, invece, hanno ricevuto afflussi per 4,48 miliardi di dollari e 1,74 miliardi di dollari, rispettivamente.

Tra i fondi settoriali, il settore tecnologico ha attirato 2,2 miliardi di dollari, l'importo maggiore da metà febbraio, mentre i fondi sanitari hanno registrato una vendita netta di 509 milioni di dollari.

Allo stesso tempo, i fondi obbligazionari globali sono rimasti popolari per la 25esima settimana consecutiva, accumulando circa 9,97 miliardi di dollari su base netta.

I fondi obbligazionari societari globali hanno attirato una notevole cifra di 2,44 miliardi di dollari, la più alta dal 20 marzo. Gli investitori hanno anche versato un netto di 2,15 miliardi di dollari nei fondi obbligazionari governativi.

I fondi del mercato monetario hanno registrato la seconda settimana consecutiva di afflussi, guadagnando circa 25,65 miliardi di dollari su base netta.

Tra i fondi di materie prime, i fondi di metalli preziosi hanno guadagnato un netto di 127 milioni di dollari, il secondo afflusso settimanale di fila. Gli investitori hanno invece perso 153 milioni di dollari di fondi energetici.

I dati relativi a 29.549 fondi dei mercati emergenti hanno mostrato che i fondi azionari hanno registrato un deflusso di 57 milioni di dollari, la prima vendita netta settimanale in sei. Anche i fondi obbligazionari hanno perso 1,08 miliardi di dollari in vendite nette, dopo un afflusso netto di 819 milioni di dollari la scorsa settimana.