C'è un crescente consenso all'interno della Banca Centrale Europea sulla necessità di un primo taglio dei tassi, dato che l'inflazione sta diminuendo, creando le condizioni per un allentamento della politica monetaria, ha dichiarato sabato il responsabile politico della BCE Fabio Panetta.

"Mi sembra che sia emerso un consenso abbastanza generale sulla possibilità di un taglio dei tassi", ha detto Panetta, governatore della Banca d'Italia, durante la conferenza stampa al termine della riunione finanziaria del G7 a Stresa, nel nord Italia.

Il Presidente della Bundesbank Joachim Nagel ha detto venerdì che la BCE dovrebbe essere in grado di tagliare i tassi di interesse il 6 giugno, in quanto la ripresa della crescita dei salari negoziati in tutto il blocco valutario dei 20 Paesi non è particolarmente preoccupante.

Panetta ha affermato che l'inflazione sta mostrando una tendenza di fondo comune, in quanto sta diminuendo in tutte le principali aree economiche e che i rischi per la stabilità finanziaria si sono ridotti.

I ministri e i banchieri centrali del G7 hanno discusso di uno stress test in cui le istituzioni delle principali democrazie industriali hanno testato la loro performance in relazione agli shock informatici, ha detto, aggiungendo che il risultato è stato soddisfacente. (Servizio di Giuseppe Fonte, a cura di Keith Weir)