La rupia indiana ha registrato un modesto guadagno nelle prime contrattazioni di lunedì, grazie alle vendite di dollari da parte delle banche estere, ma i trader si aspettano che il rialzo sia limitato, dato che i rendimenti obbligazionari statunitensi continuano a rimanere su livelli elevati.

La rupia si trovava a 83,4325 contro il dollaro USA alle 10:00 IST, in leggero rialzo rispetto alla chiusura a 83,47 della sessione precedente.

La valuta è scivolata al minimo storico di 83,5750 venerdì, ma si è ripresa grazie al pesante intervento della Reserve Bank of India (RBI), hanno detto i commercianti.

"Grandi offerte" di vendita di dollari da parte di banche straniere, probabilmente per conto di clienti depositari, hanno aiutato la rupia lunedì, ha detto un trader di cambi presso una banca statale.

La maggior parte delle valute asiatiche sono rimaste in sordina, in qualche modo confortate dal calo dei timori di un conflitto più ampio in Medio Oriente.

L'indice del dollaro si è mantenuto al di sopra di 106, mentre il rendimento del Tesoro americano a 10 anni è salito di 5 punti base (bps) al 4,66%.

I timori di un'escalation del conflitto tra Iran e Israele si sono affievoliti dopo che il primo ha dichiarato venerdì di non avere alcun piano di ritorsione a seguito di un apparente attacco di droni israeliani all'interno dei suoi confini.

I futures sul greggio Brent erano quotati all'ultimo momento in calo dello 0,7% circa a 86,62 dollari al barile.

La rupia si troverà probabilmente in una "fase di consolidamento" lunedì, ha detto Dilip Parmar, analista di ricerca sui cambi presso HDFC Securities. La resistenza a breve termine per la rupia è fissata a 83,20, ha aggiunto Parmar.

Nel frattempo, i premi a termine dollaro-rupa sono diminuiti, con il rendimento implicito a 1 anno in calo di 2 punti base all'1,66%, pressato da un aumento dei rendimenti dei titoli statunitensi a scadenza vicina.

Questa settimana l'attenzione si concentrerà sull'inflazione della spesa per consumi personali, prevista per venerdì, per avere ulteriori indicazioni su quando la Federal Reserve potrebbe iniziare a tagliare i tassi. (Servizio a cura di Jaspreet Kalra; Redazione di Mrigank Dhaniwala)