I funzionari nordcoreani hanno incontrato una delegazione bielorussa in visita e hanno promesso una cooperazione più profonda, mentre Pyongyang ha criticato gli Stati Uniti per aver cercato di aumentare la pressione delle sanzioni "senza legge".

Il Vice Ministro degli Esteri bielorusso Evgeny Shestakov e il suo omologo nordcoreano Im Chon Il hanno discusso della cooperazione bilaterale nei settori dell'economia e della cultura, nonché del sostegno reciproco sulla scena globale durante i colloqui di giovedì, ha riferito venerdì il media statale nordcoreano KCNA.

La visita è l'ultima di una serie di scambi diplomatici dopo che Pyongyang ha eliminato le restrizioni della COVID-19.

In una dichiarazione riportata da un altro rapporto della KCNA, Kim Son Gyong, vice ministro per le Organizzazioni Internazionali del Ministero degli Esteri della Repubblica Democratica Popolare di Corea, ha criticato Linda Thomas-Greenfield, ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, per il suo recente viaggio in Corea del Sud e Giappone, definendo le sanzioni delle Nazioni Unite contro il Paese come "senza legge".

La Russia ha rifiutato il rinnovo annuale del gruppo di esperti multinazionali che negli ultimi 15 anni ha monitorato l'attuazione delle sanzioni delle Nazioni Unite volte a limitare i programmi nucleari e missilistici della Corea del Nord.

Shestakov è arrivato a Pyongyang martedì, ha riferito la KCNA all'inizio della settimana, senza approfondire.

Dal mese scorso, le delegazioni nordcoreane hanno visitato Paesi come Cina e Vietnam, mentre le delegazioni di Russia e Cina hanno visitato Pyongyang.