Il progetto, denominato Ipcei Next Generation Cloud Infrastructure and Services (Ipcei Cis), è stato notificato congiuntamente da sette Stati dell'Unione: Francia, Germania, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Polonia e Spagna.

Questi Paesi forniranno fino a 1,2 miliardi di euro di finanziamenti pubblici, che a loro volta dovrebbero sbloccare 1,4 miliardi di euro di investimenti privati, ha detto la Commissione europea.

Gli Ipcei dell'Unione europea sono progettati per riunire ricerca, finanza e imprese al fine di stimolare la crescita economica e la competitività dell'Ue e guidare la sua transizione verde e digitale.

In precedenza l'Ue aveva approvato sei Ipcei nei settori delle batterie, dell'idrogeno, della microelettronica e delle tecnologie di comunicazione.

Al progetto europeo sulla tecnologia cloud partecipano 19 aziende, tra cui Atos e Orange, Deutsche Telekom, Telecom Italia e Telefonica Espana.

I tre maggiori attori del cloud computing sono Amazon, Microsoft e Google.

(Tradotto da Alberto Chiumento, editing Francesca Piscioneri)