Non c'è da sorprendersi che in questa semi-vacanza di Pentecoste, il mercato azionario parigino stia vivendo un livello di attività particolarmente basso e sembra essere stato congelato per 90 minuti: il CAC40 è rimasto bloccato intorno al +0,4% (e ad un pivot di 8.200 Pts) dall'apertura dei mercati statunitensi.200 Pts) dall'apertura dei mercati statunitensi, dopo aver raggiunto un picco di 8.221 Pts... il tutto in volumi aneddotici, con appena 800MnsE che hanno cambiato mano in 8 ore di contrattazioni (la soglia di un miliardo di transazioni 'reali' non sarà raggiunta alle 17.30).




Il CAC40 è sostenuto da Air Liquide (+2%), che sta recuperando completamente il suo dividendo di 3,20E, seguito da Teleperformance e Sté Général (rispettivamente +3% e +2,5%). La sottoperformance del CAC40 nell'ultimo mese (+1,8% rispetto al +10% del Nasdaq dal 19 aprile), che si è ripetutamente fermato al di sotto della sua principale resistenza di 8250 punti, contrasta con la continua impennata degli indici statunitensi. Il Nasdaq (+0,7% verso 16.800) sembra destinato a stabilire un doppio rialzo.800) sembra destinato a stabilire un doppio record intraday/record di chiusura (per l'intraday, è un affare fatto!), l'S&P500 agguanta un +0,3% intorno a 5.324 (record assoluto eguagliato) e questo sarà sufficiente per una chiusura migliore di tutti i tempi... il Dow Jones rimane un po' indietro con un +0,1% (intorno a 40.060), ma è anch'esso in corsa per un doppio record intraday/record di chiusura (per l'intraday, è un affare fatto).



Wall Street sembra pronta per una sesta settimana consecutiva di guadagni, a condizione che i risultati di Nvidia (in rialzo del 2,7% a 949 dollari all'apertura) - che saranno resi noti mercoledì sera - siano all'altezza delle aspettative degli investitori, in quanto determineranno la capacità del settore tecnologico di continuare a guidare i mercati verso l'alto. Gli analisti si aspettano performance migliori del previsto da parte del produttore californiano di processori e un aumento dei suoi obiettivi annuali, come è abitudine del gruppo.



Al di là delle previsioni, i professionisti vogliono anche che il gruppo dimostri la sua capacità di mantenere la sua indiscussa 'leadership' nel segmento AI, magari con l'annuncio di nuovi progetti. Una buona notizia confermerebbe innegabilmente la direzione favorevole dei titoli tecnologici, in particolare quelli posizionati nell'intelligenza artificiale.



Con il prezzo delle azioni di Nvidia in rialzo di oltre l'88% dall'inizio dell'anno, alcuni investitori stanno iniziando a interrogarsi sul potenziale di rialzo rimanente... ma molti vedono il titolo terminare sopra i 1.000 dollari venerdì 26 maggio. Gli operatori di mercato terranno d'occhio anche tutta una serie di statistiche, a partire dagli indici PMI europei previsti per venerdì, che ci diranno di più sulla ripresa economica nel Vecchio Continente.



Le statistiche saranno più rare negli Stati Uniti, anche se i verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Federal Reserve saranno seguiti da vicino mercoledì sera. Nelle ultime settimane, i mercati hanno reagito favorevolmente al rallentamento dell'inflazione e agli indicatori più deboli del previsto provenienti dagli Stati Uniti, in quanto presagiscono ulteriori tagli dei tassi da parte della Fed.

Sebbene l'adagio 'Le cattive notizie sono buone notizie' sia attualmente dominante, alcuni strateghi si chiedono se un contesto di crescita più debole possa finire per avere un impatto negativo sui mercati azionari mondiali.



La domanda ora è: per quanto tempo le notizie macroeconomiche negative potranno continuare a sostenere le valutazioni azionarie?", chiede Florian Ielpo, Responsabile della Ricerca Macroeconomica di Lombard Odier Investment Managers. "Sembra che il calo dei tassi di interesse non sia più sufficiente a sostenere i mercati, il che solleva lo spettro di potenziali insidie", avverte il professionista.

I mercati obbligazionari iniziano la settimana con una nota pesante, con un +2,5 punti sui T-Bond al 4,4450%, mentre i nostri OAT e Bund mostrano un +2Pt e un +2,5Pt rispettivamente al 3,0290% e al 2,5380%. L'oro si avvicina ai massimi storici a 2.420 dollari, mentre il dollaro rimane stabile a 1,0870E.

Nelle notizie sulle aziende francesi, Danone ha annunciato venerdì sera di aver completato la vendita della sua attività EDP (prodotti lattiero-caseari e vegetali) in Russia a Vamin R LLC, dopo aver ricevuto le necessarie approvazioni normative russe, come annunciato il 22 marzo.

Eiffage ha dichiarato venerdì sera che più di 57.000 dipendenti hanno sottoscritto, tramite il FCPE Eiffage Actionnariat Relais 2024, l'aumento di capitale riservato ai dipendenti annunciato il 28 febbraio.




Alstom ha annunciato che i primi quattro tram del progetto tranviario Nantes Métropole T1 sono entrati in servizio commerciale sabato scorso, nell'ambito della sostituzione graduale dei 46 tram TFS che circolano a Nantes dal 1984. Copyright (c) 2024 CercleFinance.com. Tutti i diritti riservati.