Nvidia balza del 15% dopo che il produttore di chip Usa ha previsto un aumento di circa tre volte dei ricavi del primo trimestre grazie alla forte domanda dei chip per l'intelligenza artificiale.

Alle 16,30 l'indice S&P 500 è in rialzo dell'1,68% a 5.065,29.

Otto degli undici principali settori dello S&P 500 sono in rialzo, con i titoli tech in testa ai guadagni con un balzo del 3,8%.

L'indice Dow Jones avanza dello 0,74% a 38.897,29 e il Nasdaq Composite del 2,46% a 15.964,22.

Anche altre società, viste come beneficiarie della spinta dell'intelligenza artificiale, sono premiate dagli acquisti. La concorrente di Nvidia Advanced Micro Devices balza del 9,6%, il fornitore di componenti per server Super Micro Computer del 20,5% e Arm Holdings del 9,2%.

L'indice dei semiconduttori di Philadelphia è in rialzo del 4,5%.

I titoli 'big tech' e 'growth' come Alphabet, Microsoft e Meta Platforms avanzano tra l'1,1% e il 3,8%.

Moderna balza del 7,3% grazie a risultati migliori del previsto nel quarto trimestre, aiutati dal taglio dei costi e da alcuni pagamenti differiti.

Rivian e Lucid crollano rispettivamente del 27,8% e del 18,9% dopo che le startup di veicoli elettrici hanno previsto una produzione per il 2024 ben al di sotto delle stime degli analisti a causa del rallentamento della domanda.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Sabina Suzzi)