I principali indici azionari britannici hanno interrotto una serie di guadagni settimanali venerdì, segnando un inizio cupo del 2024, in quanto gli investitori hanno ridimensionato le scommesse di un allentamento aggressivo della politica monetaria a seguito di dati economici migliori del previsto.

Il FTSE 100, pesante per gli esportatori, è sceso dello 0,4%, sotto la pressione di una sterlina più forte che tende a danneggiare le azioni di chi guadagna dollari.

L'indice è sceso anche dello 0,6% nel corso della settimana, il suo primo calo in sei settimane. Dopo un forte 2023, i mercati azionari globali hanno ceduto nel nuovo anno, in quanto gli investitori hanno rivalutato le aspettative sul numero di tagli dei tassi da parte della Federal Reserve statunitense e delle altre principali banche centrali nel corso dell'anno.

Mentre le azioni di Wall Street si sono riprese da un sell-off iniziale, innescato da dati sull'occupazione più forti del previsto, i mercati europei sono rimasti sotto pressione.

"Dopo una fine forte del 2023, grazie alle aspettative di un taglio anticipato dei tassi da parte delle banche centrali, i mercati hanno iniziato il 2024 subendo l'equivalente di una doccia fredda", ha osservato Michael Hewson, analista capo di mercato presso CMC Markets.

Il produttore di alcolici Diageo è sceso dell'1,5% dopo che la Cina ha aperto un'indagine anti-dumping sul brandy importato dall'Unione Europea. La Cina rappresenta il 3% delle vendite di Diageo.

Le azioni di Endeavour Mining, quotate nel Regno Unito, sono scese del 6,9% dopo che il minatore d'oro ha dichiarato di aver rimosso il CEO Sebastien de Montessus con effetto immediato.

L'indice britannico a media capitalizzazione FTSE 250 è sceso dello 0,8% per un calo settimanale del 2,4%.

Una serie di dati economici di questa settimana ha mostrato una certa evidenza che l'economia britannica è stata più resistente di quanto si temesse a dicembre, spingendo i trader a ridurre le aspettative di tagli dei tassi da parte della Banca d'Inghilterra quest'anno.

Un sondaggio ha indicato che il settore edile britannico ha mostrato segni di aver superato la fase peggiore del crollo causato dal forte aumento dei tassi di interesse.

I prezzi delle case britanniche sono aumentati in termini annuali nel mese di dicembre per la prima volta in otto mesi, ha dichiarato l'istituto di credito ipotecario Halifax, aggiungendo segnali di stabilizzazione del mercato immobiliare dopo il colpo inferto dall'aumento dei costi di finanziamento.

I mercati monetari stanno valutando 123 punti base di tagli dei tassi di interesse da parte della Banca d'Inghilterra nel 2024, rispetto ai 150 punti base della scorsa settimana. (Relazioni di Shubham Batra e Sruthi Shankar a Bengaluru; Redazione di Savio D'Souza e Mark Potter)