L'indice britannico FTSE 100 ha guadagnato nei primi scambi di venerdì, sollevato dai titoli energetici in rialzo sui prezzi del greggio, mentre il minatore globale Anglo American è sceso dopo aver dichiarato di aspettarsi una produzione inferiore nel 2024.

Alle 0807 GMT, l'indice blue-chip FTSE 100 è salito dello 0,1%, mentre l'indice a media capitalizzazione FTSE 250, più focalizzato sul mercato interno, era piatto.

I titoli energetici più pesanti hanno guadagnato lo 0,7%, seguendo la forza dei prezzi del greggio dopo che l'Arabia Saudita e la Russia hanno chiesto ad altri membri dell'OPEC+ di unirsi ai tagli di produzione.

Il FTSE 100, pesante per gli esportatori, è destinato a registrare delle perdite settimanali marginali, mentre l'indice a media capitalizzazione punta a forti guadagni settimanali.

Anglo American ha perso il 5% dopo che il minatore globale ha dichiarato di voler ridurre la spesa in conto capitale di 1,8 miliardi di dollari in tutte le sue attività entro il 2026, approfondendo i tagli alla spesa in tutte le sue unità. Sainsbury ha guadagnato il 2,8% dopo che Goldman Sachs ha aggiornato il rating del gruppo di supermercati a "buy" da "neutral".

L'attenzione si concentrerà sul cruciale rapporto sui salari non agricoli di novembre degli Stati Uniti, atteso più tardi nel corso della giornata, che dovrebbe mostrare una crescita dei posti di lavoro nella più grande economia del mondo, probabilmente aumentata nel mese precedente. (Servizio di Shashwat Chauhan a Bengaluru; Editing di Sohini Goswami)