Ftse Mib -0,1% ma sarebbe +0,7%. Spread scende a 173 punti

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 20 nov - Avvio di settimana in cauto rialzo per le Borse europee, che cercano di difendere i guadagni della scorsa settimana, quando i listini erano stati sostenuti dalla convinzione che i tassi di interesse abbiano ormai raggiunto il picco. Parigi sale dello 0,34% e Amsterdam dello 0,13%, mentre Francoforte scivola dello 0,18%. Sotto i riflettori in particolare Piazza Affari, dove il Ftse Mib segna -0,1% ma sarebbe in rialzo dello 0,7% al netto dell'impatto dello stacco cedole di Banca Mediolanum, Eni, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Poste Italiane, Recordati, Tenaris e Terna, che pesa per lo 0,84%. Il listino milanese festeggia il giudizio dell'agenzia Moody's, che venerdì ha confermato il rating sovrano del nostro Paese migliorando l'outlook a "stabile". Una decisione che dà sollievo allo spread BTp-Bund, in calo a 173 punti, e premia in particolare le banche, con Mps a +3,11%, Intesa Sanpaolo a +2,3% e Mediobanca a +2,29% (entrambe al netto del dividendo), Bper a +2,24% e Banco Bpm a +1,93%. Il rincaro del greggio premia Saipem (+2,4%), mentre resta indietro solo Generali (-0,93%) al secondo giorno di cali dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. Sul valutario, la prospettiva che la Fed possa cominciare a tagliare i tassi a maggio schiaccia il dollaro sui minimi da due mesi. L'euro allunga così a 1,0921 dollari da 1,0879 venerdì in chiusura. La moneta unica è indicata anche a 162,59 yen (da 162,94), mentre la divisa nipponica si rafforza anche nei confronti del dollaro a 148,86 per un dollaro da 149,77. In rialzo come detto il prezzo del petrolio: il Wti per gennaio passa di mano a 76,56 dollari al barile (+0,68%), mentre l'analoga consegna sul Brent sale dello 0,62% a 81,11 dollari. In progresso del 5% a 47,3 euro al megawattora il gas naturale ad Amsterdam.

Ppa-

(RADIOCOR) 20-11-23 09:25:16 (0191)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

November 20, 2023 03:25 ET (08:25 GMT)