MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue la seduta in rialzo come il resto d'Europa grazie al recupero dei titoli bancari dopo la debacle della scorsa settimana causata dalle turbolenze politiche in Francia.

Qualche dato americano nel pomeriggio, come le vendite al dettaglio e la produzione industriale di maggio, potrebbe dare indicazioni sullo stato dell'economia e sul futuro dei tassi di interesse. Intanto, i futures sugli indici Usa sono sostanzialmente piatti.

Intorno alle 12,25 il Ftse Mib sale dell'1,2% con volumi sotto gli 800 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

L'indice delle banche sale del 2,1% guidato da Unicredit che avanza del 2,8%. La banca ha annunciato ieri i requisiti Mrel ricevuti dal Single Resolution Board, "che sono ampiamente rispettati e confermano l'eccellente posizione patrimoniale della banca", commenta Equita. Dati che non riservano sorprese, aggiunge un altro analista.

In luce Recordati (+2,6% sotto i massimi d'avvio) dopo che Bloomberg ha scritto ieri sera che Kkr e Tpg avrebbero avanzato proposte preliminari per l'acquisizione di tutta o parte della quota in mano a Cvc, riaccendendo le speculazioni sulla potenziale uscita del fondo.

Proseguono gli acquisti su Leonardo (+3,3%), spunti su Nexi (+2%) che ieri ha annunciato una partnership commerciale con Engineering relativi a servizi di digital banking.

Pirelli cede l'1,6% mentre prosegue l'indagine Antitrust Ue sul settore per possibili violazioni delle norme sulla concorrenza. Oggi ha effettuato un'ispezione presso una società di consulenza.

Pesante Moncler che perde il 2,9% dopo un taglio di stime e target price da parte di Oddo Bhf.

(Claudia Cristoferi, editing Gianluca Semeraro)