MILANO (Reuters) - A Piazza Affari gli indici accelerano al rialzo dopo il dato Usa sui i prezzi al consumo statunitensi che sono rimasti inaspettatamente invariati a maggio, rispetto alle previsioni di un lieve aumento, dando così più forza alle attese di un primo taglio della Fed entro settembre.

Intorno alle 15,00 l'FtseMib avanza dell'1,33% intorno ai massimi di seduta.

Sempre ben raccolte le banche con l'indice settoriale in crescita dell'1,6%. Mps balza del 2%, le big Intesa e UniCredit dell'1,7%.

Bene le oil company e le utility, in particolare A2A che balza del 2,5% dopo che l'AD, Renato Mazzoncini, ha detto che con la semestrale saranno aggiornate le stime sulla produzione idroelettrica, ma grazie alle abbondanti piogge di questa primavera-inizio estate, è improbabile stare sotto il target di 4,4 tech.

Realizzi su Leonardo che arretra del 2,3%.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)