(Alliance News) - Martedì, i principali listini europei proseguono in positivo, fatta eccezione per Londra, in una giornata tranquilla dal punto di vista dei dati macro economici.

Nel frattempo, gli investitori attendono gli ultimi dati sull'inflazione previsti in settimana per avere indicazioni sulle prospettive di politica monetaria della Banca Centrale Europea.

Le aspettative di un calo dell'inflazione aumentano la probabilità di un taglio dei tassi a giugno, sostenute dai recenti commenti dei membri del Consiglio direttivo della BCE Olli Rehn e Philip Lane che suggeriscono che un taglio dei tassi la prossima settimana sia quasi certo.

Così, il FTSE Mib è in verde dello 0,2% a 34.828,66, il Mid-Cap è in rialzo dello 0,4% a 48.472,93, lo Small-Cap avanza dello 0,8% a 29.354,06 mentre l'Italia Growth è su dello 0,2% a 8.279,84.

In Europa, il CAC 40 di Parigi cede lo 0,3%, il FTSE100 di Londra è in rosso frazionale e il DAX 40 di Francoforte sale dello 0,3%.

Sul listino principale di Piazza Affari, BPER Banca fa meglio di tutti e sale del 2,3%. Lunedì ha fatto sapere che l'agenzia di rating Moody's ha rivisto al rialzo i principali rating.

L'agenzia, in particolare, ha rivisto al rialzo in area Investment Grade il rating standalone Baseline Credit Assesment che passa da "ba1" a "baa3" e i rating a lungo termine sul debito senior unsecured e il rating emittente che passano entrambi da "Ba1" a "Baa3".

L'outlook è stato modificato a stabile da positivo.

Seguono Banca Monte dei Paschi di Siena, Intesa Sanpaolo e Banco BPM, con rialzi compresi tra il 2,3% e l'1,1%.

Snam cede lo 0,3% dopo aver fatto sapere martedì di aver firmato una nuova linea di credito Sustainability-linked, per un importo totale di EUR1 miliardo, conforme al nuovo Sustainable Finance Framework di gruppo pubblicato lo scorso febbraio.

La linea di credito, di tipo revolving, ha una scadenza di tre anni ed è collegata a specifici obiettivi di sostenibilità il cui raggiungimento da parte di Snam determina il margine applicabile al finanziamento.

Anche Leonardo è in rosso dello 0,4% dopo aver fatto sapere venerdì di aver firmato con l'operatore PHI Group un accordo quadro per 12 elicotteri AW189 a supporto del mercato globale dell'energia a partire dal 2025. L'accordo, che si compone di ordini e opzioni, comprende anche una collaborazione nel supporto, con un contratto per l'assistenza, un contratto MRO - manutenzione, riparazione e revisione - e soluzioni di addestramento per i modelli AW139 e AW189.

Sul segmento cadetto, Juventus FC si prende la vetta con un rialzo del 4,0% seguito da De' Longhi, in verde del 3,0%.

Fincantieri sale dello 0,3% dopo aver fatto sapere venerdì che il Dipartimento della Difesa statunitense ha assegnato alla controllata americana, Fincantieri Marinette Marine, il contratto da oltre EUR1,00 miliardo per la costruzione della quinta e sesta fregata della classe "Constellation", destinata alla US Navy.

Il contratto per la prima fregata e l'opzione per ulteriori nove navi, siglato nel 2020, ha un valore totale di circa EUR5,5 miliardi e comprende il supporto postvendita e l'addestramento degli equipaggi.

Maire Tecnimont cede lo 0,6%. La company ha annunciato giovedì che un consorzio composto dalla controllata Tecnimont - Integrated E&C Solutions e da Baker Hughes si è aggiudicato da Sonatrach un contratto di ingegneria, procurement e costruzione per la realizzazione di tre stazioni di compressione, nonché per il potenziamento del sistema di raccolta del gas, nel giacimento di gas di Hassi R'mel, 550 chilometri a sud di Algeri.

Il valore complessivo del contratto è di circa USD2,3 miliardi, di cui USD1,7 miliardi di competenza di Tecnimont.

Tra le smallcap, Newlat Food sale del 12% il giorno dopo che ha fatto sapere di aver sottoscritto un accordo per l'acquisto del 100% del capitale sociale di Princes Limited, storico gruppo alimentare con sede in UK, fondato a Liverpool nel 1880 e attualmente di proprietà di Mitsubishi Corporation.

Il corrispettivo stabilito su base debt free e cash free è di GBP700 milioni, di cui GBP 650 milioni da versare in contanti e GBP50 milioni da versare in azioni Newlat Food. L'operazione sarà finanziata attraverso la liquidità disponibile della società, il finanziamento soci e un prestito di EUR300 milioni che sarà erogato da un pool di primarie banche internazionali. Il pool, guidato da Unicredit e BNL BNP Paribas in qualità di Global Coordinator e Bookrunner, comprende Rabobank, Commerzbank, Banco BPM e BPER.

Triboo cede l'1,3%. La società ha fatto sapere martedì che Triboo Shanghai ed East Media, società del gruppo, hanno supportato il brand italiano di calzature di lusso P448 nel suo ingresso nel mercato cinese.

Antares Vision cede il 5,1% dopo aver comunicato lunedì di aver chiuso il 2023 con una perdita di EUR99,6 milioni, in peggioramento dal passivo di EUR503.000 del 2022.

La società precisa che il risultato operativo è negativo per EUR2,8 milioni da un valore positivo di EUR5,5 milioni dell'anno prima. Tale risultato sconta i maggiori ammortamenti legati alla capitalizzazione dei costi di sviluppo e dei diritti d'uso per le diverse sedi aziendali, oltre che a maggiori accantonamenti di natura prudenziale per rischi su crediti e fondo garanzia prodotti. La componente finanziaria è negativa per EUR5,2 milioni ed è influenzata per EUR5,4 milioni da interessi e oneri finanziari su finanziamenti, per EUR1,4 milioni dal saldo negativo di utili e perdite su cambi, controbilanciati da EUR1,7 milioni dalla rilevazione del provento derivante dalla valorizzazione al fair value dei warrant.

Tra le PMI, il consiglio di amministrazione di Promotica - in rosso dell'1,6% - ha approvato il compimento di un'operazione da parte della propria società controllata, Grani & Partners, di cui Promotica detiene l'80% del capitale sociale.

Lindbergh sale del 3,7% dopo che ha comunicato martedì di aver firmato un accordo triennale con LVMH Italia per la gestione dei servizi e progetti di economia circolare in Italia.

Casta Diva Group - in rosso del 2,5% - martedì ha fatto sapere di aver chiuso il 2023 con ricavi pari a EUR110,8 milioni, in aumento del 33% a EUR83,6 milioni al 31 dicembre 2022.

Il valore della produzione è pari a EUR111,5 milioni, in crescita del 33% da EUR83,9 milioni.

Rocket Sharing Co - in calo del 2,8% - ha fatto sapere di aver chiuso il 2023 con ricavi delle vendite pari a EUR3,5 milioni da EUR3,1 milioni nel 2022.

Nel periodo la perdita ammonta a EUR1,2 milioni, stabile dall'anno precedente.

In Asia, il Nikkei ha chiuso in rosso dello 0,1% a 38.855,37, l'Hang Seng ha ceduto lo 0,1% a 18.821,16 e lo Shanghai Composite ha terminato in calo dello 0,5% a 3.109,57.

Tra le valute, l'euro passa di mano a USD1,0875 da USD1,0857 di lunedì in chiusura azionaria europea mentre la sterlina vale USD1,2771 da USD1,2774 di lunedì sera.

Tra le commodity, il Brent si quota a USD83,21 al barile da USD83,06 al barile di lunedì. L'oro scambia invece a USD2.344,57 l'oncia da USD2.356,42 l'oncia di lunedì sera.

Nel calendario macroeconomico di martedì pomeriggio, dagli USA, è previsto il dato sulla massa monetaria M2 alle 1900 CEST mentre, nel corso della giornata, parleranno diversi membri della Federal Reserve.

Alle 1430 CEST sono attese le vendite all'ingrosso canadesi.

Di Chiara Bruschi, Alliance News reporter

Commenti e domande a redazione@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News IS Italian Service Ltd. Tutti i diritti riservati.