PECHINO (awp/ats/ans) - Le borse cinesi trovato lo slancio sufficiente per chiudere la seduta con leggeri guadagni, malgrado l'ulteriore e inattesa accelerata della contrazione delle attività industriali registrata a novembre: l'indice Composite di Shanghai sale dello 0,26%, a 3029,67 punti, mentre quello di Shenzhen segna un progresso dello 0,24%, a quota 1922,59 punti.

Le attività industriali in Cina hanno avuto una frenata ulteriore: l'indice Pmi manifatturiero si è attestato a 49,4 da 49,5 di ottobre (mentre le previsioni erano di 49,7), a segnalare una crisi dell'economia ancora lontana dalla soluzione. In rallentamento, secondo i dati dell'Ufficio nazionale di statistica, anche le attività non manifatturiere, cresciute a un ritmo più lento: 50,2 contro 50,6 di ottobre, rimarcando che il trend operativo nei servizi e nell'edilizia segna il passo.