(Alliance News) - Piazza Affari continua a perdere terreno a metà seduta venerdì, con gran parte delle blue chip in territorio negativo e con le rinnovate tensioni geopolitiche in Medio Oriente che continuano a pesare sul sentiment degli investitori.

Il FTSE Mib è in calo dello 0,8% a 33.598,61, il Mid-Cap cede l'1,0% a 45.935,62, lo Small-Cap perde l'1,0% a 27.677,33 e l'Italia Growth è in rosso dello 0,1% a 8.018,36.

In Europa, il FTSE 100 di Londra è in calo dello 0,7% a 7.819,77, il CAC 40 di Parigi cede lo 0,7% a 7.966,86 e il DAX 40 di Francoforte segna un ribasso dello 0,9% a 17.684,74.

Tornando a Milano, sul Mib, Terna guida i pochi rialzisti con un aumento dello 0,6%.

Fa peggio di tutti Saipem, in calo del 3,2%, complici le tensioni tra Israele e Iran. Anche gli altri petroliferi, Tenaris ed Eni, perdono terreno a metà seduta, dell'1,7% e dello 0,7%, rispettivamente.

Stellantis cede l'1,1%. La società ha fatto sapere che nel mese di marzo le vendite sono calate in Europa, in linea con il trend negativo della performance del mercato europeo, in cui le immatricolazioni sono diminuite del 5,2% su base annua.

Come mostrato giovedì dai dati dell'ACEA, l'European Automobile Manufacturers' Association, il colosso nato dalla fusione di PSA Groupe e Fiat Chrysler Automobiles ha registrato un calo dell'8,7% rispetto a marzo 2023, con la quota di mercato scesa al 16,5% a marzo dal 17,6% del marzo 2023.

Banca Monte dei Paschi cede lo 0,7% dopo il rialzo del 3,1% della seduta di giovedì. Rocca Salimbeni ha fatto sapere di aver concluso il collocamento di un'emissione di covered bond con scadenza a cinque anni per un ammontare di EUR750 milioni.

Come spiega la banca, si tratta della prima emissione di European covered bond realizzata dalla banca dopo il recepimento della direttiva europea di armonizzazione sui covered bond. Nel dettaglio, gli ordini hanno superato EUR2,3 miliardi con cedola al livello di 3,5% e a un prezzo di re-offer di 99,919%.

UniCredit - in rosso dello 0,7% - ha comunicato venerdì che eserciterà l'opzione di rimborso integrale dei titoli non cumulative temporary write-down deeply subordinated fixed rate resettable da USD1,25 miliardi.

L'istituto di credito ha ricevuto l'autorizzazione a procedere dalla Banca Centrale Europea. Il rimborso anticipato dei titoli avverrà alla pari, insieme agli interessi maturati e non corrisposti. Gli interessi cesseranno di maturare ala stessa data di rimborso anticipato, ovvero il 3 giugno.

Poste Italiane - in calo dello 0,7% - ha comunicato giovedì che il board ha proposto ai soci l'autorizzazione ad acquistare 3,5 milioni di azioni ordinarie proprie.

Le azioni, pari allo 0,3% del capitale sociale di Poste, potranno essere rilevate a un massimo di EUR56 milioni. Il programma di buyback avrà una durata di massimi 18 mesi.

Sul Mid-Cap, le azioni di classe A e B di MFE sono in rialzo del 2,0% e dello 0,8%, rispettivamente. I risultati economici dell'esercizio 2023 del gruppo, approvati mercoledì dal consiglio di amministrazione, sono nettamente superiori alle stime aziendali di inizio anno. L'utile netto - escludendo l'impatto contabile derivante nei due esercizi dalla contribuzione della partecipazione in Prosiebensat1 - è positivo per EUR217,5 milioni, in crescita del 18% rispetto a EUR184,7 milioni del 2022.

OVS - in rialzo dell'1,6% - ha fatto sapere giovedì di aver terminato l'esercizio chiuso il 31 gennaio 2024 con un utile netto reported pari a EUR52,4 milioni, in aumento da EUR39,6 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di EUR0,07 da EUR0,06 al 31 gennaio 2023. Le vendite nette si sono attestate a EUR1,54 miliardi da EUR1,51 miliardi al 31 gennaio 2023.

d'Amico cede lo 0,3%, dopo avere fatto sapere mercoledì che la propria controllata operativa d'Amico Tankers DAC, ha stipulato un contratto di costruzione con Jiangsu New Yangzi Shipbuilding, in Cina, per l'acquisto di due nuove navi cisterna 'Long Range' a un prezzo contrattuale di USD55,4 milioni ciascuna. La società prevede che queste due nuove navi saranno consegnate rispettivamente a settembre e novembre 2027.

Juventus Football Club - in rosso del 2,7% - nella serata di mercoledì ha comunicato che, con riferimento al giudizio arbitrale instaurato dall'ex tesserato Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro nei confronti della società, il Collegio Arbitrale ha trasmesso alle parti il lodo reso nella controversia, prevedendo che la società è tenuta al pagamento di una somma pari a circa EUR9,8 milioni. La cifra è corrispondente alla metà della richiesta dell'ex tesserato, pari a circa EUR19,6 milioni.

Sullo Small-Cap, Bialetti Industrie sale dello 0,4% dopo aver comunicato di aver chiuso il 2023 con ricavi in aumento del 6,1% a EUR141,2 milioni da EUR133,1 milioni dell'anno precedente.

L'Ebitda è aumentato a EUR19,2 milioni da EUR16,1 milioni dell'anno precedente mentre l'utile operativo è passato a EUR14,9 milioni da EUR11,1 milioni del 2022.

IGD cala dell'1,4% dopo aver fatto sapere giovedì che il consiglio di amministrazione, nominato in giornata dall'assemblea degli azionisti per il triennio 2024 – 2026, ha eletto Antonio Rizzi come presidente del cda, Edy Gambetti vicepresidente e Roberto Zoia come amministratore delegato e direttore generale.

Fra le PMI, Eles sale dell'1,9% dopo che giovedì ha fatto sapere che ATS Engineering, Laboratorio di Test SEMI in Israele, società partecipata del gruppo sin dal 2019, ha annunciato di aver siglato con iNPACK - PCB Technologies Company -, una joint venture per la creazione del primo Outsourced Semiconductor Assembly And Test in Medio Oriente.

Dotstay - non interessata dagli scambi - ha comunicato giovedì che, nel primo trimestre, gli immobili in gestione immobiliare sono calati di due unità rispetto alla fine del 2023 e di sei unità rispetto alla fine del 2022, a quota 14.

Gli immobili in locazione diretta, invece, sono scesi di due unità rispetto al 31 dicembre e sono aumentati di 34 unità rispetto alla fine del 2022. Il saldo totale mostra un calo di quattro unità su base trimestrale e un incremento di 28 unità rispetto alla fine del 2022.

Promotica non scambia ancora dopo aver comunicato venerdì che supporterà, in collaborazione con la società In Action, il programma loyalty del noto pastificio molisano La Molisana che punta a rafforzare la community dei Lovers Tenaci e allo stesso tempo intrattenere e fidelizzare il pubblico.

In questo progetto, Promotica si è occupata del set up della piattaforma per l'attivazione delle diverse iniziate che verranno promosse nel corso dell'anno, come consorzi, survey di profilazione, e si occuperà dei servizi di sviluppo relativi alla piattaforma IT per attività di customer engagement, profilazione e di loyalty.

In Asia, il Nikkei ha chiuso in calo del 2,7% a 37,068.35, lo Shanghai Composite ha ceduto lo 0,3% a 3,065.26 e l'Hang Seng è in ribasso dell'1,0% a 16.224,14.

A New York, il Dow ha chiuso giovedì in rialzo dello 0,1% a 37.775,38, il Nasdaq è calato dello 0,5% a 15.601,50 e l'S&P 500 ha perso lo 0,2% a 5.011,12.

Tra le valute, l'euro passa di mano a USD1,0652 da USD1,0663 di giovedì in chiusura azionaria europea mentre la sterlina vale USD1,2445 da USD1,2464 di ieri sera.

Tra le commodity, il Brent vale USD87,18 al barile da USD87,16 al barile di ieri sera e l'oro scambia a USD2.383,50 l'oncia da USD2.379,05 l'oncia di giovedì sera.

Il calendario macro di venerdì prevede, negli USA, i dati degli impianti di trivellazione di Baker Hughes, in arrivo alle 1900 CEST.

Di Giuseppe Fabio Ciccomascolo, Alliance News senior reporter

Commenti e domande a redazione@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News IS Italian Service Ltd. Tutti i diritti riservati.