I segnali ribassisti si stanno intensificando per le azioni cinesi in vista del Terzo Plenum del Partito Comunista. Winnie Wu, stratega azionario di BofA Securities China, afferma che ciò è dovuto a una combinazione di fattori, tra cui le pressioni sull'economia cinese e sugli utili delle aziende, oltre a un ambiente geopolitico teso. Secondo l'esperta, gli investitori dovrebbero ridurre le partecipazioni SOE e aggiungere titoli beta di qualità. Wu parla con David Ingles e Yvonne Man a "Bloomberg: The China Show".

Video di Bloomberg, forniti da MT Newswire