TOKYO (awp/ats/ans) - Seduta incerta per le borse asiatiche con i listini di Tokyo (-0,1%), Hong Kong (-0,7%), Shanghai (-0,3%) e Shenzhen (-0,3%) in calo e quelli di Seul (+1,1%) e Sydney (+0,5%) in rialzo. Poco mossi i future su Wall Street e sull'Europa in attesa di vedere se i dati sul mercato del lavoro Usa evidenzieranno un raffreddamento dell'economia americana, alimentando le speranze di un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve.

Gli economisti si aspettano la creazione di 180'000 nuovi posti di lavoro a maggio, con un tasso di disoccupazione stabile al 3,9%. Nel corso della settimana i sussidi di disoccupazione sono cresciuti oltre le attese mentre il costo del lavoro meno del previsto, alimentando le scommesse per una riduzione del costo del denaro e dando forza alle obbligazioni, anche grazie ai tagli decisi da Banca centrale europea (Bce) e Banca del Canada.

Sul fronte macro i dati sull'export della Cina, cresciuti oltre le attese in maggio, rassicurano sulla salute della secondo economia mondiale, a dispetto della minaccia di nuovi dazi, mentre in mattinata è atteso il dato finale sul prodotto interno lordo (Pil) dell'Eurozona, che dovrebbe confermare il +0,3% della prima lettura.

Poco mosso il petrolio, con il Wti a 75,64 dollari e il brent a 79,92 dollari, come pure l'euro, che sale dello 0,02% sul dollaro, con cui scambia a 1,089.